19 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
Ospedale Regina Margherita

Niente più dolore al Regina Margherita, due nuovi dispositivi per visualizzare le vene

Al Regina Margherita di Torino sono arrivati due dispositivi che visualizzano le vene. Si chiamano VeinViewer e consentono di visualizzare la posizione dei vasi direttamente sulla cute dei pazienti

TORINO - Immaginate un ospedale senza dolore. E' possibile e si trova al Regina Margherita di Torino, dove sono arrivati due dispositivi che visualizzano le vene. Si chiamano VeinViewer e sono stati regalati all'ospedale pediatrico di Torino grazie alle donazioni raccolte dal Comitato «Io sto con il Regina Margherita Onlus». La consegna ufficiale degli strumenti avverrà giovedì 15 giugno alle 16.30 al Regina Margherita di Torino presso la sala riunione della Direzione Sanitaria all'8° piano.

VeinViewer
Si tratta di due apparecchiature diagnostiche per immagini che consentono di visualizzare, in modo semplice e rapido, la morfologia, l'orientamento e la posizione dei vasi direttamente sulla cute dei piccoli pazienti, consentendo agli operatori di "vedere" il loro operato in tempo reale, sicuro, non invasivo. «Ribadiamo la nostra gratitudine per le molte iniziative che in questi anni hanno caratterizzato la vostra presenza propositiva nei confronti dell'ospedale Regina Margherita», ha dichiarato il direttore generale Gian Paolo Zanetta, «la vostra donazione contribuirà in modo significativo ad aumentare il successo della prima venipuntura riducendo i tentativi e apportando maggiore sicurezza delle attività».