13 novembre 2019
Aggiornato 08:30
Beinasco

Pioggia di multe con il nuovo autovelox, nei primi giorni migliaia di sanzioni (con polemiche)

In via Torino a Beinasco il limite di velocità è di 50 chilometri orari, ma evidentemente in pochi lo rispettano. Tanto che nei primi giorni da quando è stato attivato sono già stati fotografati tantissimi automobilisti

BEINASCO - Era la fine del mese di maggio quando in via Torino, a Beinasco, di fronte al civico 49, è stato installato un nuovo autovelox fisso per ridurre la pericolosità di un tratto stradale in cui negli anni si sono verificati parecchi incidenti, alcuni dei quali anche mortali. Le prime settimane sono state di prova e sono servite alla polizia municipale per provare il funzionamento del nuovo apparecchio, accesso ufficialmente lo scorso fine settimana. Il numero di multe per eccesso di velocità, che in quel tratto è da 51 chilometri orari in su, ha stupito tutti: in pochi giorni sono state oltre mille le fotografie scattate e le sanzioni fatte.

Proteste contro il nuovo autovelox
Gli automobilisti indisciplinati, come abbiamo appena detto, sono stati tantissimi. E tante sono state le proteste piovute e giunte alla polizia municipale di Beinasco per le multe. Sanzioni che partono da 41 euro per un eccesso di velocità entro i 10 chilometri orari e arrivano fino a 3.287 euro per chi corre oltre i 110 chilometri orari: in quest’ultimo caso scatta anche la decurtazione di 10 punti dalla patente e la sospensione della stessa per un periodo che va dai sei mesi a un anno. E’ certo che nei prossimi giorni in tanti faranno ricorso, così come è sicuro che in via Torino saranno molti meno quelli che correranno. Uomo avvisato mezzo salvato.