19 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
Innovazione

Mobilità intelligente: nasce «Wetaxi», l’applicazione per il taxi collettivo

La nuova applicazione è innovativa perché trasforma un servizio storico come quello del taxi in una piattaforma di mobilità intelligente e di condivisione

TORINO - Nell’era tecnologica in cui viviamo non poteva mancare un’applicazione del genere. Il Politecnico di Torino, in collaborazione con Taxi Torino (nata dalle storiche cooperative torinesi Radio Taxi e Pronto Taxi), ha messo a punto «Wetaxi», la prima app per prenotare e condividere il taxi in tempo reale: questo consente non solo agli utenti di risparmiare, ma anche di ridurre l’impatto ambientale con un servizio smart.

Wetaxi: app per il taxi collettivo
La nuova applicazione è innovativa perché trasforma un servizio storico come quello del taxi in una piattaforma di mobilità intelligente. Calcolo delle tariffe, prenotazione e pagamento sarà facilitato e fattibile direttamente dall’app oppure, a scelta del cliente, anche a bordo al tassista stesso. Il vantaggio indubbio è quello di poter risparmiare su ogni singola corsa, infatti il costo di questa è divisa tra i passeggeri. Il tutto nel segno della sostenibilità ambientale visto che in questo modo si tagliano le emissioni nocive nell’ambiente.

Sconto per il primo mese
Fino alla fine del mese di giugno il servizio Wetaxi sarà scontato del 40%, fino a un massimo di 5 euro di sconto. Un modo per provare la nuova app e prenderci confidenza.

«Nuovo modo di usare il taxi»
Wetaxi è una startup nata due anni fa, tra i fondatori diversi ricercatori e professori del Politecnico di Torino. «Per noi Wetaxi non rappresenta solamente un nuovo servizio ai cittadini, ma soprattutto un modo ancora più facile e trasparente di utilizzare il taxi», dice Massimiliano Curto, amministratore delegato di Wetaxi, «siamo felici che questo progetto diventi finalmente realtà e orgogliosi di fare parte di un team così innovativo». «Finalmente un servizio di mobilità condiviso, fornito da persone specializzato», aggiunge l’assessore alla Viabilità Maria Lapietra, seguita dall’assessore al Commercio Alberto Sacco: «Un servizio che consentirà ai passeggeri di risparmiare sul costo della corsa e assicurerà ai tassisti una riduzione dei costi di gestione».