24 ottobre 2017
Aggiornato 09:30
Cultura

Il Museo Egizio celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato

Apertura straordinaria e gratuita per il museo, sabato 24 giugno dalle 19 alle 23.30. La serata sarà ricca di eventi e attività tra teatro, cinema, musica e altre espressioni artistiche

La Giornata Mondiale del Rifugiato al Museo Egizio (© Luca Lorenzelli - shutterstock.com)

TORINO - Il Museo Egizio celebra, per la prima volta, la Giornata Mondiale del Rifugiato con un’apertura straordinaria e gratuita sabato 24 giugno dalle 19 alle 23.30. Con questo appuntamento si intende promuovere il museo come luogo di incontro e di dialogo e come intermediario nel superamento delle barriere sociali. La serata sarà caratterizzata da un programma di attività che si svolgerà negli spazi museali e a cui tutto il pubblico potrà accedere liberamente: teatro, cinema, musica e altre espressioni artistiche forniranno un’occasione di confronto fra culture diverse. In cambio dell’ingresso gratuito, a ciascun visitatore verrà chiesto di scrivere o disegnare un messaggio di benvenuto e di posizionarlo sulla Welcome Wall, una grande parete che desideriamo diventi un simbolo di apertura e accoglienza. I partecipanti saranno accolti da un assaggio di tè alla menta e al cardamomo offerti da Ristorante Liberamensa. L'evento è realizzato grazie al sostegno di Edison. #withrefugees #iosonobenvenuto

Il programma completo 
Alle 19.30 Run 4 our lives Fuggire per le nostre vite — opera di teatro a cura di Teatro del Legame — Sala Conferenze (evento su prenotazione run4ourlives.eventbrite.it)
Due flauti e un’arpa L’antico Egitto nella musica classica a cura di MELOS Filarmonica — Sala 2
Alle 20 Volti & Persone Ritratti per osservare l’altro senza pregiudizi a cura di B. Peruzzi e P. Zingaretti — Sala 5,
Trio d’archi L’antico Egitto nella musica classica a cura di MELOS Filarmonica — Galleria dei Re
«Il mio Museo Egizio» Le comunità nordafricana racconta le collezioni a cura di Mondi in città — Sala 6
Alle 20.30 Volti & Persone Ritratti per osservare l’altro senza pregiudizi a cura di B. Peruzzi e P. Zingaretti — Area Restauro.
Esame di coscienza Il rap sociale di MUSO — Galleria dei Re, Il mio Museo Egizio
Le comunità nordafricana racconta le collezioni a cura di Mondi in città — Sala 6
Alle 21 Trio d’archi L’antico Egitto nella musica classica a cura di MELOS Filarmonica — Sala 7
Due flauti e un’arpa L’antico Egitto nella musica classica a cura di MELOS Filarmonica — Sala 4
Volti & Persone Ritratti per osservare l’altro senza pregiudizi a cura di B. Peruzzi e P. Zingaretti — Sala 5
Alle 21.30 CoroMoro Dall’Africa, 8 richiedenti asilo cantano in dialetto piemontese — Sala 2
Due mondi, uno schermo Cortometraggi di registi egiziani- Sala Conferenze
Volti & Persone Ritratti per osservare l’altro senza pregiudizi a cura di B. Peruzzi e P. Zingaretti — Area Restauro
Il mio Museo Egizio Le comunità nordafricana racconta le collezioni a cura di Mondi in città
Alle 22 Esame di coscienza Il rap sociale di MUSO — Galleria dei Re
Trio d’archi L’antico Egitto nella musica classica a cura di MELOS Filarmonica — Sala 7
Il mio Museo Egizio Le comunità nordafricana racconta le collezioni a cura di Mondi in città — Sala 6
Alle 22.30 CoroMoro Dall’Africa, 8 richiedenti asilo cantano in dialetto piemontese — Galleria dei Re
Per maggiori informazioni: museoegizio.it. Biglietti disponibili: https://run4ourlives.eventbrite.it