21 ottobre 2019
Aggiornato 01:30
Colletta

Vandali danno fuoco alla piscina Colletta: fiamme, fumo e strutture danneggiate

La testimonianza di Luca Deri, presidente della Circoscrizione 7: «Dopo aver allontanato una decina di ragazzi che volevano fare il bagno di notte, è divampato l’incendio…»

TORINO - Fuoco, fumo nero e tanta rabbia. Attimi di paura alla piscina Colletta ieri sera, quando intorno alle 21:30 è divampato un incendio che ha danneggiato la struttura e distrutto oltre 140 sdrai. E’ stato il custode della piscina ad accorgersi delle fiamme e ad avvisare i vigili del fuoco, che si sono precipitati sul posto con due mezzi e un’autopompa, la polizia municipale e i carabinieri.

La denuncia di Luca Deri: "E' ora di intervenire verso chi danneggia"
Secondo le prime testimonianze, si tratta di un incendio doloso. E’ Luca Deri, presidente della Circoscrizione 7, a rivelare quelle che potrebbero essere le ragioni del rogo: «Verso le 21 alcuni ragazzi che volevano nuotare sono stati allontanati. Poco dopo è divampato l’incendio. E’ ora che si intervenga verso chi danneggia, ogni anno è lo stesso copione». Le fiamme infatti hanno distrutto 140 sdraio e danneggiato una parte della struttura, nonostante l’immediato intervento dei pompieri. Indagini in corso per capire chi siano i ragazzi scacciati dal custode dopo aver provato a fare un bagno di nascosto, potrebbero essere legati allo sviluppo del rogo. Alla piscina sono arrivati anche i dipendenti della Colletta, che pur essendo fuori servizio hanno dato una mano. L’incendio è stato domato un’ora dopo, intorno alle 22:30.