18 agosto 2019
Aggiornato 03:00
Truffe

Falsi addetti Amiat si aggirano in zona Parella, la risposta dell'azienda: «Non fateli entrare in casa»

Negli ultimi giorni sono giunte decine di segnalazioni di falsi addetti Amiat che cercano di introdursi nelle abitazioni. L'azienda di rifiuti raccomanda di non far entrare in casa queste persone e di segnalare gli episodi sospetti al Numero Verde 800.017277

TORINO - Suonano al campanello dicendo di essere degli addetti Amiat, dopodiché cercano di accedere all'interno per riconsegnare delle attrezzature o adducendo altre scuse. Si tratta di imbroglioni che si aggirano nel quartiere di Parella e, probabilmente, non solo. Negli ultimi giorni sono giunte decine di segnalazioni di questo tipo e il comune di Torino ha scelto, tra i vari canali, anche quello di Facebook per mettere in allerta i cittadini.

La risposta di Amiat
Amiat, dal canto suo, raccomanda di non far entrare in casa queste persone e di segnalare eventuali episodi sospetti al Contact Center Ambiente, al Numero Verde 800.017277. L'azienda di raccolta rifiuti aggiunge poi che il proprio personale è sempre munito di tessera di riconoscimento e non richiede mai l'ingresso nelle singole abitazioni per la consegna o la restituzione delle attrezzature, limitandosi a operare esclusivamente negli spazi comuni e nei cortili. 

Attenzione alle truffe
Intanto sui social si accumulano le storie di coloro che hanno avuto a che fare con questo tipo di truffe: «Non succede solo con Amiat e sono solo in zona Parella. In via Salbertrand, ad esempio, un ragazzo molto magro ha suonato alla porta dicendo di essere dell'Eni e di dover entrare per discutere in merito a dei documenti da me inviati, ma io non ho mai mandato nulla» scrive un ragazzo. Ancora, una signora denuncia: «Proprio oggi pomeriggio hanno suonato due individui dicendo che erano della Telecom e di aver bisogno delle chiavi per accedere ai box perchè dovevano finire dei lavori, io non li avevo mai visti».