21 ottobre 2019
Aggiornato 01:30
San Giovanni

San Giovanni, tra modifiche alla viabilità e divieti ecco i varchi d’accesso a piazza Vittorio

Se avete intenzione di partecipare all’evento in piazza, ecco le informazioni rese note dal Comune di Torino: accessi controllati e limitati, modifiche alla viabilità, divieti e ponti chiusi. Attenzione, anche in alcune zone limitrofe non si potrà entrare

TORINO - La festa di San Giovanni 2017 dovrà per forza di cose fare rima con sicurezza. Dopo la tragica serata di piazza San Carlo, Comune, prefettura e forze dell’ordine sono al lavoro per garantire un evento piacevole e tranquillo alle migliaia di persone (torinesi e non) che si recheranno in piazza Vittorio Veneto e nelle aree circostanti per assistere allo spettacolo pirotecnico che chiude il programma degli eventi cittadini organizzati per la festa di San Giovanni. Lo spettacolo, come vi avevamo anticipato, durerà 32 minuti e i decibel saranno controllati. L’ingresso delle persone alla piazza avverrà presso i varchi controllati, con un’ampia area interdetta al transito di veicoli e alla vendita di bevande in contenitori di vetro e carta. Sarà possibile abbeverarsi negli spazi autorizzati di corso Cairoli e nei locali pubblici della zona.

San Giovanni, come accedere a piazza Vittorio
Il piano di sicurezza predisposto per il 24 giugno prevede che piazza Vittorio Veneto potrà ospitare fino a un massimo di 48mila persone (2 per ogni metro quadrato) e verrà suddivisa in aree transennate, lasciando liberi alcuni corridoi per consentire il transito ai mezzi di servizio e di soccorso. L’accesso alla piazza avverrà, come accade negli stadi di calcio, mediante una serie di varchi controllati da personale specializzato (steward) e Forze dell’Ordine. La piazza, per la preparazione degli allestimenti e altri motivi tecnici, sarà chiusa a pubblico dalle ore 15 alle 18. A partire dalle ore 18 ci si potrà presentare ad uno dei 7 varchi (quello di via Po/via delle Rosine; quelli all’incrocio di via Matteo Pescatore con le vie Bava, Vanchiglia e Giulia di Barolo; quelli all’incrocio di via Maria Vittoria con le vie Bonafous, Plana e della Rocca) e, dopo il controllo, potrà prendere posto in piazza e attendere lo spettacolo. L’accesso mediante i varchi controllati (via Giolitti, via dei Mille, via Mazzini, via Cavour) è previsto anche per l’area presidiata di corso Cairoli. Una porzione della piazza è riservata alle persone con disabilità, che vi potranno accedere attraverso il varco di via Bava/via Matteo Pescatore.

IL PIANO SICUREZZA SPIEGATO IN UN VIDEO

San Giovanni, cosa non portare in piazza
Sarà vietato portare all’interno dell’area presidiata bottiglie di vetro, lattine o altro materiale ingombrante o potenzialmente pericoloso come, ad esempio, ombrelli e bastoni (esclusi i presidi sanitari), bombolette spray, biciclette. Agenti della Polizia municipale svolgeranno attività di controllo, prevenzione e contrasto al commercio abusivo di bevande.Si consiglia di non portare zaini o borse di grandi dimensioni, ma di utilizzare preferibilmente contenitori trasparenti per accelerare i tempi di controllo. I cassonetti Amiat presenti negli isolati prossimi a piazza Vittorio Veneto saranno tutti rimossi nella mattina di sabato 24 e collocati negli isolati più vicini. Saranno rimessi al proprio posto entro le successive 24 ore, e comunque non prima di domenica mattina. 

Divieti: le regole da seguire per partecipare allo spettacolo pirotecnico di piazza Vittorio Veneto

Divieti: le regole da seguire per partecipare allo spettacolo pirotecnico di piazza Vittorio Veneto (© Comune Torino)

San Giovanni, viabilità, ponti e aree interdette al pubblico
Vietate al pubblico le banchine dei Murazzi, gli spazi di Lungo Po Cadorna e Lungo Po Diaz (fino a via Maria Vittoria), i ponti Umberto I e Vittorio Emanuele I, piazza Gran Madre e corso Moncalieri dal numero civico 18 a piazza Gran Madre. Per quanto riguarda il traffico veicolare, a partire dalle ore 15 sarà vietato il transito nelle aree presidiate e destinate al pubblico (piazza Vittorio Veneto e vie adiacenti). Dalle ore 18, stop alle auto anche in corso Moncalieri (da corso Fiume a piazza Gran Madre), piazza Gran Madre e corso Casale (da piazza Gran Madre a corso Gabetti), in corso San Maurizio (tra via Rossini e via Napione) e in corso Vittorio Emanuele II (nel tratto tra corso Massimo D’Azeglio e il ponte Umberto I). Il ponte Vittorio Emanuele I sarà vietato alle auto a partire dalle ore 9 (per i pedoni da mezzogiorno), mentre il ponte Umberto I sarà chiuso per veicoli e persone dalle ore 18. Sosta vietata dalle ore 8 del 24 giugno nelle vie di accesso a piazza Vittorio Veneto, in prossimità della piazza (il divieto sarà segnalato con apposita cartellonistica stradale) e dalle ore 6 accesso vietato al parcheggio sotterraneo (sarà consentita l’uscita dei veicoli fino alle ore 14). Si consiglia pertanto di utilizzare i mezzi pubblici.

San Giovanni, dove trovare i soccorsi
Un punto di Pronto soccorso medico sarà allestito in piazza Vittorio Veneto (sull’esedra che dà l’accesso a via Principe Amedeo) e ambulanze con personale sanitario saranno posizionate nei pressi dei varchi di accesso alla piazza, all’area presidiata di corso Cairoli, sul ponte Vittorio Emanuele I e oltre il Po, in piazza Gran Madre e ai piedi del Monte dei Cappuccini. 
Operatori della Protezione civile e volontari dell’Associazione Nazionale Alpini e dell’Associazione Nazionale Carabinieri svolgeranno attività di supporto nell’ambito dei servizi assicurati in piazza Vittorio Veneto e nelle vie adiacenti.

Informazioni dettagliate, anche con mappa, sui varchi controllati per l’ingresso in piazza Vittorio Veneto e in corso Cairoli, sui divieti e le limitazioni al traffico e alla sosta, sui punti di soccorso sanitario e altre notizie utili sono disponibili online (e consultabili anche con smartphone) sul sito web della Città di Torino (www.comune.torino.it).