21 ottobre 2019
Aggiornato 02:30
Cronaca

«Occupazioni abusive e violenza, i centri sociali grave problema per Torino»

Dopo i recenti fatti di cronaca, Silvio Magliano e Fabrizio Ricca chiedono una presa di posizione netta da parte del Movimento 5 Stelle. Nessuna replica da parte dei centri sociali della città

TORINO - Dopo i fatti di piazza Santa Giulia, c’è una Torino che chiede fortemente all’amministrazione comunale di prendere una posizione netta sul tema dei centri sociali. Fabrizio Ricca, capogruppo della Lega Nord, e Silvio Magliano, capogruppo dei Moderati pensano infatti che a Torino abbia ormai toccato il limite: «Al più presto un confronto in Aula per affrontare questo grave problema per Torino. La misura è colma: occupazioni abusive e violenza politica sono temi da risolvere con urgenza. Chiediamo una presa di posizione finalmente netta da parte della forza politica attualmente al governo della città e, al più presto, lo sgombero di tutte le occupazioni di area antagonista sul territorio torinese».

I due capigruppo chiederanno quindi un Consiglio comunale straordinario, per parlare del tema dei centri sociali. Un argomento più che mai attuale e, secondo i due capigruppo, non più procrastinabile. «La sindaca Appendino si era detta disponibile ad affrontare l’argomento. Ora è giunto il momento da parte dell’amministrazione di dichiarare da che parte sta» è la richiesta perentoria di Ricca e Magliano. «Occupazioni che durano anni o decenni, ricorso sistematico a modalità violente di fare politica, illegalità: i centri sociali sono da tempo una criticità cittadina», dichiara Fabrizio Ricca. «Ora questa criticità è diventata emergenza» gli fa eco Magliano.