21 ottobre 2019
Aggiornato 02:00
Mirafiori

«Voglio la tua auto, scendi subito», ladro armato tradito dal cambio automatico in via Montevideo

Ha provato a rubare un’autovettura sottraendola direttamente alla proprietaria che era all’interno. La vettura però non è mai partita perché il malvivente non è stato in grado di farla partire
Macchina della Polizia in perlustrazione
Macchina della Polizia in perlustrazione ANSA

TORINO - L’auto che stava rubando aveva il cambio automatico e lui, non sapendolo utilizzare, ha desistito dal suo intento e ha provato a fuggire a piedi, ma pochi minuti dopo è stato trovato e arrestato dalla polizia. Il tentato furto è andato in scena in via Montevideo dove una donna, che si trovava nell’abitacolo della sua vettura (in sosta) con gli occhi sul tablet, ha visto un uomo (di 31 anni) entrare all’improvviso e minacciarla con una pistola. Per essere più convincente, il rapinatore ha colpito la vittima prima con una gomitata e poi con il calcio dell’arma che stava impugnando. Prima di rimanere da solo in auto, il trentunenne ha ancora spossessato la donna del cellulare e del tablet.

L’ARRESTO - Dopo aver provato più volte e inutilmente a far muovere la macchina, il malvivente si è dato alla fuga a piedi. La vittima dell’aggressione non si è però fatta prendere dal panico e lo ha seguito mentre denunciava quanto accaduto alla polizia. Gli agenti sono intervenuti velocemente sul posto e hanno fermato l’uomo all’angolo con via Tunisi e arrestato per tentata rapina.