13 dicembre 2017
Aggiornato 08:30
Calcio

Gianluca Manganiello, l’arbitro di Pinerolo che dal prossimo anno sarà in serie A

Dopo tre stagioni in serie D, due in Lega Pro e cinque in serie B si appresta a iniziare la sua prima avventura nella squadra dei migliori arbitri della serie A, la Can A. Al suo attivo 716 ammonizioni e 60 espulsioni

Gianluca Manganiello (© Facebook)

PINEROLO - Nel massimo campionato italiano non ci si arriva solamente dando calci al pallone, ma anche da giudice, anzi da arbitro. E non sono tanti i torinesi a esserci riusciti nella storia, si ricordano Domenico e Giorgio Lops, Alfredo Trentalange, Roberto Rosetti e Luca Pairetto, l’unico a essere ancora in attività. La generazione però non si ferma ma prosegue. E’ infatti notizia delle ultime ore la promozione di Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo nella Can di serie A dopo cinque anni nella serie cadetta in cui, c’è da sottolineare, ha già diretto sei partite nel massimo campionato. La prossima stagione calcistica per lui sarà la prima in cui è ufficialmente inserito tra i migliori fischietti d’Italia: si presenta con una lunga esperienza fatta da tre anni in serie D, due in Lega Pro e cinque in serie B con 152 partite arbitrate in totale. In questo nuovo esordio c’è anche un primato ed è quello della sezione di Pinerolo che, per la prima volta, vede un proprio tesserato arrivare in serie A.

SPOSATO CON 2 FIGLI - Gianluca Manganiello di professione è un analista finanziario. Ha 35 anni, è sposato con Chiara e ha anche due bambini (Matteo e Vittoria). Si è avvicinato al mondo dell’arbitraggio quando andava ancora al liceo e a sedici anni debutta in una partita ufficiale, Luserna-San Secondo. Con la giacchetta nera addosso è cresciuto tanto negli anni, fino al debutto nel massimo campionato la scorsa stagione quando ancora non faceva parte della Can A. In totale ha ammonito 716 giocatori e ne ha espulsi 60: tutti numeri che da settembre sono destinati ad aumentare.