21 novembre 2017
Aggiornato 10:33
Incidente stradale

Tragedia in corso Allamano, padre di famiglia viene travolto e ucciso da un'auto impazzita 

Alla guida dell'auto un italiano di 46 anni residente a Grugliasco, denunciato per il reato di omicidio stradale. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, la polizia municipale di Grugliasco e gli uomini del 118, ma per Jawad Mjdawi non c'è stato nulla da fare

Ambulanza del 118 (© Diario di Torino)

GRUGLIASCO -  Erano circa le 15 di ieri, venerdì 7 luglio, quando Jawad Mjdawi, quarantenne di nazionalità egiziana residente in Italia da quasi vent'anni, è stato travolto e ucciso da un'auto pirata. L'incidente è avvento il corso Allamano angolo via Crea a Grugliasco, alle porte del centro commerciale Le Gru. Alla guida dell'auto impazzita un italiano di 46 anni residente a Grugliasco, denunciato per il reato di omicidio stradale e omissione di soccorso. Sul posto sono intervenuti immediatamente i carabinieri, la polizia municipale di Grugliasco e gli uomini del 118, ma per Jawad non c'è stato nulla da fare.

L'INCIDENTE - Stando a una prima ricostruzione dei fatti, pare che Jawad Mjdawi ieri mattina stesse mendicando presso il semaforo di corso Allamano quando l'auto, un'Opel Meriva di colore nero, lo ha travolto con forza mentre attraversava le strisce pedonali. Il pirata della strada non si è poi fermato a soccorrere l'uomo, ma è scappato provocando il caos in corso Allamano. L'uomo avrebbe urtano in un primo momento una Lancia Ypsilon che transitava nell'incrocio con via Crea, per poi fermarsi dopo aver colpito altri veicoli in moto sul corso.

L'ARRESTO - La folle corsa dell'uomo si è conclusa con alcuni cittadini inferociti che hanno circondato la macchina e lo hanno costretto a scendere dall'auto. L'uomo, seppure in evidente stato confusionale e sotto choc al momento dell'arresto, è risultato negativo all'alcol test. Per il test della droga invece sarà necessario attendere qualche giorno. La vittima lascia moglie e due figli.