27 maggio 2020
Aggiornato 02:30
Graziella Marchisio

Lascia l’eredità per la costruzione di un canile: l’ultimo gesto di una ballerina dal cuore d’oro

La donna ha destinato l’incredibile cifra di 540.000 euro: dopo anni di battaglie legali, il canile verrà finalmente inaugurato e potrà ospitare oltre 100 cani abbandonati. Una storia incredibile

SANT'ANTONINO DI SUSA - Una famosa ballerina dal cuore d’oro, un notaio torinese e un sogno realizzato a 17 anni di distanza da un momento triste come la morte. E’ una storia a lieto fine quella che ha come protagonista Graziella Marchisio, famosa ballerina internazionale di Pinerolo morta di cancro nel 2000: la donna infatti, ha lasciato l’incredibile cifra di 540.000 euro in eredità per la costruzione di un canile. Il rifugio per gli animali abbandonati, dopo 17 lunghissimi anni di battaglie, verrà finalmente inaugurato sabato 15 luglio in Val Susa.

L'EREDITA' - Ballerina conosciuta anche all’estero, la signora Graziella (residente a Torino in corso Moncalieri) si è sempre esibita in giro per il mondo, in particolare in Spagna e in Africa, accumulando una vera e propria fortuna. Un tesoretto mai condiviso, non avendo la donna né figli né parenti stretti, salvo il compagno di sempre. Quando l’uomo muore a causa di una leucemia, la ballerina si ritrova nuovamente da sola e decide di recarsi da uno storico notaio torinese. Il desiderio espresso è uno solo: devolvere la propria eredità per la nascita di una fondazione per aiutare i cani abbandonati. Graziella Marchisio muore di cancro nel 2000 e il notaio porta avanti una battaglia lunghissima contro la burocrazia italiana, solo per rispettare le ultime volontà della donna. 

IL CANILE - Recuperare il patrimonio della ballerina dal cuore d’oro, tra otto appartamenti e diversi conti correnti, non è stato affatto facile. Un lavoro lungo 15 anni ma che oggi può finalmente dare i propri frutti: la fondazione nata grazie alla ballerina, in accordo con l’Acsel (azienda di proprietà dei Comuni della Val di Susa che si occupa di raccolta rifiuti e servizi) e il Comune di Sant’Antonino, è riuscita a costruire un canile pubblico bellissimo che verrà inaugurato a metà luglio: la struttura, grande oltre 10.000 metri quadri, potrà ospitare circa 100 cani e un’area di addestramento per i cani della polizia. All’interno del canile vi saranno animali abbandonati e quelli provenienti da circhi o combattimenti clandestini. Di una cosa siamo certi: Graziella Marchisio, ballerina dal cuore d’oro, sarebbe sicuramente felice.