29 marzo 2020
Aggiornato 16:00
Morta Elisa Ferrero

Folle incidente, due ragazzi inseguiti e schiacciati contro un guard rail: vittima di 27 anni

La vittima si chiama Elisa Ferrero ed era residente a Moncalieri. Era in moto con il suo ragazzo Matteo Penna (29 anni) quando sono stati travolti da un furgone prima di una rotonda. L’automobilista, con cui avevano avuto un diverbio, è stato arrestato per omicidio stradale
La moto accartocciata su cui viaggiavano Elisa Ferrero e Matteo Penna
La moto accartocciata su cui viaggiavano Elisa Ferrero e Matteo Penna ANSA

CONDOVE - Una tragedia nella tarda serata di ieri, domenica 9 luglio, ha portato via una ragazza di appena 27 anni. Si chiamava Elisa Ferrero, era residente a Moncalieri e si trovava in moto dietro al suo fidanzato Matteo Penna di due anni più grande quando, di ritorno dalla Valsusa, un furgone li ha travolti all’altezza di una rotonda schiacciandoli contro un guard rail. La giovane ha perso la vita sul colpo, per lei non c’è stato nulla da fare, il ragazzo invece è in condizioni gravissime all’ospedale Cto di Torino dove è stato trasportato d’urgenza in elicottero. Un incidente che non sarebbe una tragica fatalità, ma secondo alcuni testimoni chi era al volante del Ford Transit, Maurizio D.G. cinquantenne di Nichelino, ha inseguito la moto Ktm per oltre due chilometri e ha atteso la frenata del giovane prima di una rotonda per speronarli e ucciderli. Era ubriaco e noto alle forze dell’ordine: è stato arrestato per omicidio stradale.

DIVERBIO PER UNA PRECEDENZA - Il folle inseguimento terminato con l’incidente mortale sarebbe iniziato un paio di chilometri prima della rotonda in cui è morta Elisa Ferrero. «Colpa» di una mancata precedenza che avrebbe portato il motociclista Matteo Penna ad affiancarsi al Ford Transit per insultare l’automobilista e colpire con un pugno il suo furgone, prima di accelerare e proseguire il viaggio verso Torino. Ma il gesto del ragazzo non è piaciuto affatto a Maurizio De Giulio che si è messo all’inseguimento per farsi vendetta da solo in un modo terrificante. «Non ha frenato alla rotonda, è andato apposta contro quella moto», avrebbero detto alcuni testimoni ai carabinieri accorsi sul posto insieme alle ambulanze.

INSIEME DA UN ANNO - Ora Elisa Ferrero non c’è più mentre Matteo Penna lotta tra la vita e la morte. La sua gamba sarebbe compromessa dopo essere rimasto schiacciato tra la sua moto e il guard rail. La sua ragazza invece è stata sbalzata all’indietro ed è finita sotto le ruote del furgone. I due fidanzati si conoscevano da tanti anni, fin dall’infanzia, ma solo da un annetto a questa parte si erano fidanzati. Trasportato al Cto, Matteo Penna è stato raggiunto da tanti amici speranzosi di avere buone notizie in un momento così tragico. I medici per il momento non si sbilanciano sul fatto che possa sopravvivere.