7 aprile 2020
Aggiornato 23:00
Maurizio De Giulio

GiÓ sette anni fa l'uomo al volante del Ford Tranist fu arrestato dopo un incidente in preda all'alcol

Maurizio De Giulio, l’uomo al volante del Ford Transit che ha speronato e schiacciato la moto con a bordo Matteo Penna ed Elisa Ferrero, giÓ nel 2010 provoc˛ un incidente in preda ai fumi dell’alcol. Anche in quell’occasione finý in manette
Matteo Penna ed Elisa Ferrero
Matteo Penna ed Elisa Ferrero ANSA

MONCALIERI - Era a bordo di un Ford Transit anche sette anni fa Maurizio De Giulio, allora quarantaquattrenne, quando provocò un incidente in via Genova a Moncalieri e si guadagnò l’arresto per aver aggredito e minacciato cinque agenti di polizia municipale intervenuti sul posto e due carabinieri in ospedale. Anche in quel caso, era il 16 giugno, il tasso alcolico nel sangue dell’uomo era superiore al limite di legge: addirittura nella sua macchina fu trovata una bottiglia di birra che aveva bevuto (ma non era l’unica) subito dopo aver litigato con la compagna a casa. Uscì, si mise al volante e, annebbiato dall’alcol, non si accorse di un semaforo rosso e provocò un incidente con il coinvolgimento di più auto, invase la corsia opposta e si ribaltò con il furgone.

SETTE ANNI DOPO - Siamo nello stesso periodo e l’oggi cinquantenne Maurizio De Giulio si è reso protagonista di un altro incidente, questa volta dai contorni terribili e mortale, a differenza di quello del 2010 in cui nessuno si fece male. Il folle inseguimento di ieri, dopo il diverbio con Matteo Penna, il motociclista che ora sta lottando per rimanere in vita, è terminato con un incidente che, secondo i testimoni, è stato voluto. Per lui è arrivato un nuovo arresto, questa volta per omicidio stradale. A perdere la vita è stata Elisa Ferrero, una ragazza di 27 anni piena di vita che solo un anno fa aveva preso la prima laurea e che si apprestava a progettare il suo futuro proprio con Matteo Penna. Un futuro schiacciato contro un guard rail da un furgone impazzito.