19 giugno 2019
Aggiornato 09:01
Vino

I migliori locali dove bere un bicchiere di vino a Torino sono due, a dirlo è un'importante rivista americana

Il Wine Spectator ha reso noti gli award del 2017. A Torino ad aggiudicarsi l'ambito riconoscimento sono stati il celeberrimo ristorante Del Cambio di piazza Carignano e il Magazzino 52 di via Giolitti 

TORINO -  Si chiama Wine Spectator e gli appassionati di vino la conoscono bene e la considerano come un faro nella notte del bere di qualità. I giornalisti della rinomata rivista americana, nel loro peregrinare per i locali di tutto il mondo, si sono occupati quest'anno anche di Torino e hanno assegnato il titolo di miglior locali in fatto di vino a due ristoranti molto diversi tra loro. Si tratta del celeberrimo ristorande Del Cambio di piazza Carignano, locale storico della città che riporta i clienti indietro nel tempo all'epoca di Camillo Benso conte di Cavour e del Magazzino 52 di via Giolitti, locale dal sapore ben più moderno e originale.

PUNTEGGI - Wine Spectator funziona così: assegna da uno a tre punti (rappresentati da tre bicchieri di vino stilizzati) in base alla qualità della carta dei vini e al servizio che il locale offre. I bar e i ristoranti che compaiono citati nella prestigiosa guida del «buon bevitore» possono ricevere un punto, che corrisponde al livello più basso (Award of excellence), due punti (Best of award of excellence) o raggiungere il top con 3 punti (Grand award). Cambio e Magazzino 52 hanno ricevuto entrambi 2 bicchieri. Mica male se si considera che in la rivista ha assegnato pochissimi bicchieri in Italia.

DUE BICCHIERI - Iniziamo con il dire che le cantine dei due locali presentano entrambe un'offerta sopra le righe, sebbene molto diversa tra loro. Il cliente Del Cambio può godere di una cantina dalla ricchezza impressionante: migliaia di etichette con tutti i migliori vini nostrani, del Piemonte e non solo, e importanti etichette provenienti dalla Francia. Nulla da aggiungere sul lavoro di ricerca encomiabile fatto dalla famiglia Denegri. Il Magazzino 52, dal canto suo, mostra una cantina che a prima vista sembra più modesta, ma si tratta solo di un'impressione. Se infatti nella lista del Magazzino non si viene accecati dalla quantità dell'offerta d'eccellenza, ugualmente si rimane impressionati dalla qualità e dalla ricerca della lista dei vini e questo non è sfuggito a quelli di Wine Spectator. I proprietari del locale, Graziano Cipriano e i fratelli Dario e Diego Rista sono andati a scovare dei piccoli produttori assolutamente deliziosi spaziando tra Italia, Francia e Germania senza mai scendere di qualità. Non ci resta che invitarvi a provare personalmente l'offerta di questi locali, eccellenza torinese riconosciuta nel mondo. Ricordiamo infine che proprio in Piemonte si trova uno degli 89 ristoranti che nel mondo hanno ottenuto i tanto ambiti tre bicchieri (Grand award): si tratta del Ciau del Tornavento di Treiso.