20 novembre 2017
Aggiornato 18:01
Spettacolo

Grugliasco, al Teatro le Serre in scena lo spettacolo «Speakeasy»

Arriva direttamente dalla Francia la compagnia The Rat Pack che venerdì 21 e sabato 22 luglio porterà sul palco lo spettacolo di punta del Festival Sul Filo del Circo. Ecco cosa vi attende

Grugliasco in scena lo spettacolo «Speakeasy» dei francesi The Rat Pack (© Ufficio Stampa Cirko Vertigo)

GRUGLIASCO - Venerdì 21 e Sabato 22 luglio il Festival Sul Filo del Circo propone alle 21.30 al Teatro Le Serre il suo spettacolo di punta, Speakeasy (unica data italiana), ispirato all’epoca del proibizionismo e portato in scena da 6 gangster circensi della compagnia francese The Rat Pack, per un copione da Oscar ispirato alle pellicole del grande schermo. Come su un set cinematografico, acrobati circensi interagiscono per dar vita ad un’azione corale accompagnata da un efficace mix di influenze rap, funk, jazz e hip hop: il boss della mafia, la moglie, lo scagnozzo, la pin up e il barista sono alcuni dei protagonisti di questo lavoro che ci riporta indietro nel passato facendoci sognare ed emozionare. Speakeasy è il nome che si dava ai bar clandestini negli Stati Uniti durante il proibizionismo. Gli acrobati di The RatPack Compagnie (di cui alcuni precedentemente appartenenti al collettivo XY, uno dei più grossi e significativi gruppi acrobatici della scena contemporanea), propongono uno spettacolo che riporta in vita riferimenti e citazioni dei film di gangster.

Lo spettacolo
I sei artisti della compagnia The Rat Pack, oltre ad esplorare il genere che li ha avvicinati, sono appassionati a tutte le tecniche del montaggio cinematografico che applicano per reinventare il proprio circo. Come in un copione per il grande schermo, lo spettacolo è basato sulla composizione collettiva e sull'interazione tra gli artisti. I numeri e le discipline circensi (acrobatica, danza, roue Cyr, cerchio aereo e palo cinese) si fondono per lasciare il posto ad una felice ed effervescente dinamica di gruppo in azione permanente. Il capo della mafia, la moglie, il suo scagnozzo, una pin-up, un barista e uno scugnizzo di strada, appaiono e trasformano gli elementi della scenografia in un set cinematografico. Un enorme lavoro di espressione corporea ispirato al cinema muto e all’hip-hop, che mette in risalto tutto il talento degli artisti. Per la scrittura di Speakeasy la Rat Pack Compagnie ha affrontato con Regis Trucky una ricerca sulla musicalità del corpo, mettendosi in ascolto dei movimenti degli artisti per trovare un ritmo intrinseco. Per seguire più da vicino questi movimenti, gli autori hanno scelto di collaborare con i Chinese Man, un gruppo di dj francesi trip hop formatosi a Marsiglia abilissimi nell’attingere a tutte le culture musicali, dalle serie tv, ai cartoni animati, ai film ... Un grande mix molto efficace, che rivisitano con le loro influenze rap, funk, jazz e hip hop.

Info e biglietti
Intero 10 €; ridotto 8 €. La Biglietteria è aperta da Lunedì a Venerdì (10-13 e 16-19) e sabato (10 -13) presso la Biglietteria di Cirko Vertigo in Via Lanza 31 e dalle 19.30 nelle serate di spettacolo. È consigliata la prenotazione ai numeri di telefono 011 0714488 oppure 327 7423350 e via mail all’indirizzo biglietteria@sulfilodelcirco.com. La prenotazione non dà diritto all’assegnazione del posto, i posti vengono assegnati solo al momento effettivo dell’acquisto del biglietto ed è necessario ritirare i biglietti riservati entro le 21 della sera dello spettacolo. Successivamente, in caso di grande affluenza saranno rimessi in vendita. I biglietti sono acquistabili anche sul circuito Vivaticket.it. Per informazioni www.sulfilodelcirco.com.

Gli eventi collaterali gratuiti
Venerdì 21 luglio alle 20.15 l’Associazione Musica Insieme presenta un concerto di musica jazz e brasiliana a cura del Duo Varaldo/Taufic composto da Alberto Varaldo chromatic armonica e Eduardo Taufic pianoforte Dopo lo spettacolo, invece, alle 23 la compagnia Viartisti, nell’ambito della minirassegna Con Viartisti nel Parco (tre serate all’insegna dell’arte del monologo e della leggerezza delle parole e dei personaggi che si alternano sulla scena.) presenta il monologo «Una serata con Alda Merini»: testi leggeri e micro racconti, di chiavi perdute, di ispirazione trovata, di tappeti, di disordine, intervallati da aforismi d’amore e di vita. Le parole di Alda Merini, interpretate da Raffaella Tomellini, incontrano la musica jazz del sax di Roberto Regis. Sabato 22 luglio alle 20.15 l’Associazione Musica Insieme presenta un concerto a cura del Quartetto Magister (Maria Pia Olivero, Simone Tornese violini; Giulia Bachelet viola; Alice Ghiretti violoncello) che propone un repertorio che spazia  dal classico ai giorni nostri.