19 giugno 2019
Aggiornato 09:30
Sospetto omicidio

Muore al San Giovanni Bosco per «complicazioni respiratorie», si sospetta l’omicidio

La vittima è Christian Fuentes Sanchez, peruviano di 40 anni. E’ stato in ospedale due giorni prima di morire durante i quali aveva anche ripreso conoscenza. Proprio lui aveva parlato di un’aggressione

TORINO - Muore per complicazioni respiratorie ma la Procura Stoppa i funerali perché potrebbe essere diversa la causa della morte: sospetto omicidio. Questa è la storia di Christian Fuentes Sanchez, 40 anni, peruviano di nascita, in Italia da diversi anni e fattorino di professione, che venerdì notte è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco dopo che un passante aveva denunciato la presenza di un uomo svenuto in strada in via Lauro Rossi. I medici hanno subito riscontrato un taglio al labbro e un grosso ematoma in testa che, monitorato, non dava segni di miglioramento ma, allo stesso tempo, sembrava non ingrandirsi. Per questo motivo il quarantenne è stato tenuto sotto osservazione in ospedale. Ma lunedì, quasi inaspettata, è arrivata la notizia della sua morte: per colpa di una crisi di vomito è soffocato.

L’AGGRESSIONE - La pista dell’aggressione è spuntata all’ultimo. All’inizio sembrava che le contusioni fossero dovute a una caduta perché ubriaco. In effetti Christian Fuentes Sanchez venerdì sera era uscito con alcuni amici in un locale peruviano, poi era rimasto da solo in via Lauro Rossi ed è entrato in un bar, cosa confermata dal locale. Qui, forse a seguito di una rissa, è uscito e poco dopo è stato ritrovato riverso sul marciapiede. A questo si aggiunge un ulteriore dettaglio: l’uomo, nella giornata di sabato in un momento di lucidità, avrebbe detto di essere stato picchiato. A testimoniarlo è stata la sorella.

INDAGINI - A seguito del decesso del fratello, la sorella ha sporto denuncia in polizia. La segnalazione è arrivata anche sulla scrivania della Procura che ha subito aperto un fascicolo per accertare cosa sia avvenuto e cosa abbia portato alla morte del peruviano. Nelle prossime ore a tal proposito sarà disposta un’autopsia che potrà dare ulteriori dettagli, soprattutto sulle lesioni in testa.