21 ottobre 2017
Aggiornato 14:00
Droga

Modifica una lattina di Redbull per nascondere la droga: ecco lo stratagemma ideato dal pusher

Il giovane spacciatore, un 19enne di San Maurizio Canavese, è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Caselle. Quella che sembra essere una normalissima lattina, in realtà è il nascondiglio di 19 dosi di cocaina

BORGARO - Sembrava una innocua lattina di bibita gasata riposta in uno zaino, ma in realtà al suo interno c'erano dosi di cocaina. L'inconsueto stratagemma per nascondere la droga con il quale un 19enne di San Maurizio Canavese pensava di sfuggire ai controlli delle forze dell’ordine è stato scoperto dai carabinieri della Stazione di Caselle Torinese durante un servizio antidroga nel centro di Borgaro. I militari hanno fermato il pusher mentre camminava in via Torino e hanno rinvenuto e sequestrato nello zaino la lattina di bevanda, modificata in modo da realizzare un nascondiglio apribile svitando la parte superiore, quella dove c'è la linguetta a strappo. Nel posto riservato alla bibita gasata c'erano 19 involucri di nylon contenenti dosi di cocaina pronte per lo spaccio al dettaglio. A casa del giovane, invece, sono stati rinvenuti e sequestrati in vari nascondigli 9 grammi di cocaina e 1700 euro in contanti.