22 agosto 2017
Aggiornato 07:00
Cronaca

Anziano aggredito in via Di Nanni, due uomini gli strappano la collana e lo lasciano a terra ferito

Nel primo pomeriggio di sabato 15 Luglio, un cittadino italiano ottantaduenne stava percorrendo a piedi un tratto di via Di Nanni in direzione di Piazza Adriano, quando due cittadini stranieri gli si sono avvicinati e lo hanno aggredito

TORINO - E’ accaduto tutto in una manciata di minuti: nel primo pomeriggio di sabato 15 Luglio, un cittadino italiano ottantaduenne stava percorrendo a piedi un tratto di via Di Nanni in direzione di Piazza Adriano, all’altezza del negozio di abbigliamento OVS, quando due cittadini stranieri gli si sono avvicinati e lo hanno aggredito. I criminali, dopo averlo malmenato, gli hanno strappato dal collo la collana d'oro e si sono dati alla fuga. Poco distante un complice li attendeva a bordo di una Fiat Grande Punto, con la quale i due si sono prontamente allontanati dal luogo del crimine. La prima a prestare soccorso all'anziana vittima, ferita al collo e al viso, è stata una commessa del negozio OVS che ha assistito alla scena. L'uomo, probabilmente per lo shock subito,  si è rifiutato di aspettare l'arrivo della pattuglia della Squadra Volante, dicendo di voler tornare immediatamente a casa. 

L'ARRESTO - Le indagini serrate, condotte dagli uomini del Commissariato San Paolo, con il coordinamento della locale Procura della Repubblica, grazie alle testimonianze raccolte dalle immagini estrapolate dal circuito di videosorveglianza dell’OVS, sono arrivati all’individuazione di uno degli aggressori: Anass Ouahmane, ventisettenne di origine marocchina, senza fissa dimora, già colpito da un decreto di espulsione. Il giovane è stato rintracciato dagli agenti del Commissariato in un alloggio a Volpiano, dove sono stati ritrovati gli indumenti utilizzati il giorno della rapina. 

RICONOSCIMENTO - Nonostante la vittima non si sia mai recata presso gli uffici di Polizia per denunciare il fatto, è stata tuttavia rintracciata nei giorni successivi dai poliziotti: l’anziano ha riconosciuto senza ombra di dubbio il suo aggressore e anche il secondo partecipante alla rapina: Issam Hamounti, trentaquattrenne marocchino, pluripregiudicato per reati analoghi, individuato dagli  investigatori presso l’alloggio di un’amica, dove sono stati rinvenuti anche gli indumenti indossati durante lo scippo. Sono in corso accertamenti per l’individuazione del terzo complice  della rapina.