11 dicembre 2017
Aggiornato 18:00
Cronaca

Spaccia hashish vicino all'oratorio San Gioacchino, in manette giovane pusher marocchino 

Le manette sono scattate anche per un connazionale quarantatreenne dell'uomo che, durante la perquisizione, ha tentato di scappare

Spacciava hashish vicino all'oratorio San Gioacchino (© Ansa Foto)

TORINO - Spacciava hashish a pochi metri dall'oratorio della chiesa di San Gioacchino a Torino: così un giovane ventottenne di nazionalità marocchina è stato arrestato in seguito ai controlli della polizia di Stato. Nel suo alloggio, i poliziotti hanno trovato diverse dosi di droga, oltre a 800 euro in contanti e diversi materiali utile per confezionare lo stupefacente. Le manette sono scattate anche per un connazionale quarantatreenne dell'uomo che, durante la perquisizione, ha tentato di scappare. 

GLI ARRESTI - Gli arresti sono avvenuti durante alcuni controlli straordinari del commissariato Dora Vanchiglia, insieme con le pattuglie del reparto Prevenzione Crimine Piemonte e al Nucleo cinofilo, nei quartieri torinesi di Porta Palazzo e di Aurora. Gli agenti hanno anche scoperto allacciamenti abusivi in uno stabile in corso Brescia. Per questo cinque nigeriani, irregolari sul territorio nazionale, sono stati denunciati.