13 dicembre 2017
Aggiornato 15:54
Strisce blu

Via Nizza, la metropolitana porta una sorpresa amara: arrivano le strisce blu

Una volta completato il prolungamento della metro e il parcheggio di interscambio in piazza Bengasi, in superficie arriveranno le strisce blu: «Inevitabile o la zona diventerebbe ingestibile»

Strisce blu in arrivo in via Nizza (© Diario di Torino)

TORINO - Via Nizza è senza dubbio una delle strade oggetto di una vera e propria rivoluzione. Se la metropolitana porterà innegabili benefici (una volta terminato il cantiere infinito), il rebus riguarda la gestione del traffico in superficie. L’ultima notizia, di certo, non verrà accolta con troppo favore dai residenti: in via Nizza e nelle zone limitrofe a piazza Bengasi arriveranno le strisce blu.

LE STRISCE BLU - Sia chiaro, parliamo di un provvedimento non immediato. La novità si trasformerà in realtà solo intorno al 2020, quando sicuramente saranno completate le due stazioni della metro (Italia ’61 e Bengasi) e il parcheggio di interscambio in piazza Bengasi, appunto. E’ qui, al capolinea della linea 1 che verrà introdotta la sosta a pagamento. Il motivo è presto detto: chi userebbe il parcheggio di interscambio se la sosta in superficie fosse gratuita? In quel caso, l’intero quartiere si ritroverebbe congestionato e assediato dalle auto in malasosta, come già accade ad esempio a Fermi. Insomma, la soluzione delineata dall’amministrazione sembra essere l’introduzione delle strisce blu: «I parchimetri attorno a un parcheggio di interscambio sono la norma» ha riferito l’assessora ai Trasporti Maria Lapietra. Le fa eco il presidente della Commissione Trasporti, Damiano Carretto: «L'alternativa è la non realizzazione del parcheggio, ma i residenti dovranno farsi andare bene il caos e il fatto di non trovare parcheggio».

IL PARCHEGGIO - Per quanto riguarda il parcheggio, il costo è stimato in 15 milioni di euro. Di questi, 5 saranno a carico del Comune mentre i restanti andranno a carico di investitori privati. Il bando per la realizzazione verrà pubblicato questo autunno. Inevitabile che, a fronte di una situazione finanziaria critica, il Comune provi a sostenere l’operazione anche con strisce blu e sosta a pagamento nel parcheggio in piazza Bengasi. Via Nizza intanto si appresta a vivere l’ennesima rivoluzione volta a stravolgere per sempre la fisionomia di una delle vie più abitate e trafficate della città.