25 giugno 2019
Aggiornato 07:30
Cronaca

Orrore all’ospedale di Chivasso, due uomini tentano di stuprare un’infermiera uscita da lavoro

Si tratta del terzo caso di molestie in pochi mesi. La donna, bloccata contro un muro dai due individui, è riuscita ad allontanarli urlando forte

CHIVASSO - Ancora un episodio di violenza nel parcheggio dell’ospedale di Chivasso: un’infermiera, a fine turno, è stata avvicinata da due individui che l’hanno spinta e bloccata contro un muro e hanno iniziato a molestarla. Un caso di violenza inaudita, che si sarebbe trasformato con ogni probabilità in stupro se la vittima non avesse urlato forte, allontanando gli aggressori.

L’EPISODIO - E’ successo di notte, intorno a mezzanotte, quando l’infermiera aveva finito il turno in ospedale. Dura la presa di posizione della Cgil che chiede a gran voce alla direzione dell’ospedale di prendere provvedimenti per garantire la sicurezza dei frequentatori e dei dipendenti dell’ospedale. La donna è stata aggredita nel tratto di cortile fra l’ospedale e le camere mortuarie, dopo la bollatrice. Troppo libero e poco sorvegliato l’accesso alla struttura, diventata «casa» improvvisata di ubriachi e tossici. La prontezza dell’infermiera ha scongiurato il peggio, ma l’episodio rimane di una gravità inaudita: la donna ha sporto denuncia, indagano i carabinieri