26 settembre 2017
Aggiornato 11:00
Teatro

Teatro Piemonte Europa, il nuovo calendario ricco di proposte

Dai classici all'innovazione, dalla danza al circo contemporaneo. Quindici produzioni, di cui dodici al debutto, quarantadue spettacoli per oltre centosettanta alzate di sipario in quattro location. Ecco cosa vi attende a partire dal 26 ottobre

Teatro Piemonte Europa, il nuovo calendario ricco di proposte (© Teatro Piemonte Europa)

TORINO - Un cartellone fitto di proposte, classici, innovazione, danza e circo contemporaneo, dedicate all'affezionato pubblico di abbonati e spettatori in continua crescita. La terza Stagione Tpe nella veste di Teatro di Rilevante Interesse Culturale, riconoscimento ministeriale che pone Fondazione Teatro Piemonte Europa insieme ad altri diciotto teatri italiani tra le eccellenze del panorama nazionale, partirà il 26 ottobre. Quindici le produzioni, di cui dodici al debutto, quarantadue spettacoli per oltre centosettanta alzate di sipario in quattro location, tra cui la Reggia di Venaria, già protagonista, negli anni nel programma del Festival Teatro a Corte. Lavanderia a Vapore di Collegno è ormai consolidata scelta per diversi spettacoli proposti nell'ambito della rassegna Palcoscenico Danza: un segnale di sinergia con le realtà più affini sul territorio. Si parte il 26 ottobre con «L'instinct du desequilibre» con Brun, Fnico Feldmann, Itamar Glucksmann, Alys Marchi primo.

Vivaio
dodici spettacoli di giovane creatività sono affidati appunto ad un gruppo di artisti under 35. La storia di Teatro di Rilevante Interesse Culturale è stata contraddistinta da un’attenzione particolare alla creatività giovanile, non soltanto attraverso il sostegno a compagnie indipendenti del territorio, ma soprattutto attraverso la progressiva costruzione di una compagnia stabile di attori, scenografi, costumisti e tecnici under 35. Per loro un progetto autonomo, con un piccolo contributo produttivo per i loro sogni nel cassetto, creazioni pensate, costruite e portate avanti da loro stessi: associandosi o rimanendo soli, affidandosi liberamente ruoli e compiti artistici, immaginando insieme a noi un credibile piano produttivo. Ad esse si aggiungono tre performance di danza progettate nello stesso spirito. A questo incubatore di impresa è stato dedicato un periodo consistente della nostra stagione: 12 spettacoli con oltre cinquanta giornate dal 26 marzo al 13 maggio 2018, per lasciare spazio alle prove e alle sei repliche di ciascuno spettacolo. Il teatro Astra, li ospiterà, fornendo assistenza tecnica e organizzativa, materiali scenografici, costumi, luci e attrezzeria. Anche coordinamento e monitoraggio artistico, quanto più discreto possibile.

La danza
Spazio alla grande danza con l’edizione 2018 di Palcoscenico Danza. In apertura MessiaHaendel un lavoro sulla spiritualità e la musicalità di Paolo Mohovich, che vedrà la luce con quattordici giovani e talentuosi danzatori dell’Eko Dance International Project di Pompea Santoro. Per la prima volta a Torino la prestigiosa compagnia spagnola La Veronal con un grande successo del suo direttore artistico Marcos Morau presenterà Siena, bellissimo lavoro presentato e applaudito nei festival più importanti che, partendo dal rinascimento italiano, parla del corpo come elemento di ispirazione artistica. In collaborazione con la stagione della Fondazione Tpe, il doppio appuntamento con il sorprendente 5èmes Hurlants della compagnia L’Oublié(e) di Raphaëlle Boitel, la poesia del movimento in mille suggestioni di questo spettacolo unico di danza circense. Una festa barocca e insieme rock sarà il primo appuntamento nelle Regge di Palcoscenico Danza. Nell’incomparabile cornice juvarriana della Cappella di Sant’Uberto alla Reggia di Venaria, la compagnia spagnola Dantzaz guiderà il pubblico in un percorso di piccole danze fino all’apoteosi finale. Un lavoro che Dantzaz ha proposto con grande successo in molteplici spazi in Spagna e Francia. La coreografa spagnola Ingrid Magrinyà ci propone alla Lavanderia a Vapore un duo elettrizzante, di grande impatto visivo, ma segnato da una intensa vena poetica. Palcoscenico Danza partecipa al progetto Vivaio di Fondazione TPE, presentando accanto alle nove creazioni giovani di prosa, tre promettenti compagnie di danza. Il primo sarà il consueto appuntamento di Made 4 You con Eko Dance International Project e i vincitori del bando Permutazioni; la brillante compagnia Junior Off Beat.Lab di Padova Danza e due artisti selezionati insieme a Natalia Casorati durante l’edizione 2017 del festival Interplay. Per informazioni: 011 5634352, www.fondazionetpe.it.