20 novembre 2017
Aggiornato 14:30
Musica Classica

Al via la nuova stagione di concerti di Unione Musicale di Torino

Dal 18 ottobre appuntamento al Teatro Vittoria con un calendario ricco ed innovativo. Tante le novitą dedicate a giovani talenti e giovani ascoltatori. Ecco tutti i dettagli

La nuova stagione di concerti di Unione Musicale di Torino (© Unione Musicale di Torino)

TORINO - Uno straordinario cartellone che attraversa epoche e generi all'insegna della qualità, la musica da camera al suo meglio: una programmazione ricchissima con decine di artisti e gruppi musicali, repertori variegati dagli autori più classici alle rarità, i nomi più amati del concertismo internazionale e giovani talenti da valorizzare. E' l'offerta artistica dell'Unione Musicale di Torino che partirà con il nuovo calendario di concerti dal prossimo 18 ottobre al Teatro Vittoria. La nuova stagione conferma i punti di forza che sono anche la chiave del successo con il pubblico sempre in crescita ed un offerta di qualità con 69 concerti, 48 laboratori, 12 spettacoli per famiglie e 20 titoli per le scuole. A Torino sono attesi molti nomi di eccellenza, il meglio del concertismo italiano e internazionale come: Radu Lupu, Maxim Vengerov, Murray Perahia, Kyung Wha Chung, Daniil Trifonov, Uto Ughi e Andrea Bacchetti, il Quartetto Casals, il Quartetto Hagen, Luigi Lo Cascio & Ensemble Modo Antiquo, Giuseppina Bridelli, Jordi Savall, I Solisti di Mosca con Yuri Bashmet, Angela Hewitt, Sandrine Piau, Katia e Marielle Labèque, Nikolai Lugansky, Andrea Lucchesini, il Quartetto di Cremona, Markus Werba, Giovanni Sollima, il Trio Montrose, Gilles Apap, Alessandro Carbonare e Roberto Prosseda, i King’s Singers, Denis Matsuev. Si parte il 18 ottobre con Daniil Trifonov pianoforte - musiche di Mompou, Rachmaninov, Chopin.

Giovani talenti e tante novità
Unione Musicale di Torino presenterà in concerto alcuni interpreti cresciuti nel Conservatorio di Torino e già in carriera, come i pianisti Saskia Giorgini e Gabriele Carcano, il violoncellista Lorenzo Guida e il percussionista Simone Rubino. A essi si aggiungeranno il ventitreenne Edgar Moreau e tanti altri cameristi, cantanti e pianisti che si esibiranno nelle serie tematiche al Teatro Vittoria. Inoltre un nuovo progetto farà il suo esordio in questa stagione con una formula di ascolto che avvicinerà alla classica anche i semplici curiosi: si tratta di «Short Track – 30 minuti di classica per tutti». Quattro miniconcerti replicati 3 volte nella stessa sera, alle 18, alle 19 e alle 20, dedicati ai «non intenditori» di ogni età, per scoprire il bello dei più famosi pezzi della musica classica e parlarne a ruota libera con gli esecutori. Sempre nell'ottica della diffusione, verranno potenziate al Teatro Vittoria le offerte per i più piccoli già sperimentate con successo nelle scorse stagioni: «Ateliebebè – Primi suoni con mamma e papà» (laboratori per bambini da 0 a 18 mesi), «Noteingioco – Divertirsi con la musica» (laboratori per bambini da 2 a 3 anni) e «Raccontami una nota – Favole musicali per famiglie» (spettacoli di teatro musicale per bambini dai 4 anni), tutte anche in abbonamento.

Illustri collaborazioni
Prosegue la collaborazione con il Conservatorio di Torino, con il progetto della grande panoramica pluriennale sulla musica di Robert Schumann: protagonisti alcuni dei migliori studenti e neodiplomati, con il Palau de les Arts Reina Sofia di Valencia per la realizzazione della serie Schubertiade, dedicata all’integrale dei Lieder di Franz Schubert, insieme a Torinodanza verrà presentato il concerto-spettacolo «Offline – In tempo reale» con protagonisti Africa Unite, Architorti e MM Contemporary Dance Company. Unione Musicale darà il suo apporto al Festival che la Città di Torino dedicherà a Richard Strauss con il concerto di Sandrine Piau e Susan Manoff del 7 febbraio 2018.

Gli abbonamenti
L’intero cartellone è articolato in diverse serie di abbonamento: Didomenica (in collaborazione con la Fondazione Ferrero di Alba), Pari, Dispari, L’altro suono. Il Teatro Vittoria sarà palcoscenico delle serie tematiche Young, Schumann e Schubertiade con concerti preceduti da un aperitivo alle ore 19.30 e da una guida all’ascolto alle ore 18.30. I nuovi abbonamenti sono disponibili a partire da sabato 7 ottobre 2017 presso la sede dell’Unione Musicale. Agevolazioni per chi si abbona per la prima volta tra i 31 e i 50 anni (13 concerti a 120 euro) e per gli under 30 (25 concerti a 60 euro e 15 concerti a 50 euro). I biglietti dei singoli concerti variano da 35 a 20 euro, cui si aggiungono riduzioni pensate appositamente per i giovani. L’Unione Musicale non potrebbe mantenere il livello di offerta fin qui raggiunto senza il sostegno dei sovventori sia pubblici (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Piemonte e Città di Torino) sia privati (Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Fondazione Ferrero).