20 novembre 2017
Aggiornato 14:00
Viabilità

Limite dei 30 km/h tra le vie del centro, al via il nuovo percorso ciclabile per collegare le università

La nuova ciclabile "universitaria" toccherà alcune tra le più importanti residenze universitarie del centro e prevede l'istituzione del limite dei 30 km orari su tutte le vie del percorso

Via Ormea (© Diario di Torino)

TORINO - Spostarsi in bicicletta a Torino sarà sempre più semplice: il mese prossimo infatti verrà ultimata una nuova pista ciclabile, chiamata 'universitaria',  pensata appunto per favorire gli spostamenti in bicicletta degli studenti, e non solo, fra gli atenei. Il percorso toccherà anche alcune tra le più importanti residenze universitarie del centro e prevede l'istituzione del limite dei 30 km orari su tutte le vie del percorso. 

CICLABILE - Il progetto, ultimato nei progetti per la Settimana della Mobilità sostenibile', dal 16 al 22 settembre, prevede il miglioramento del collegamento tra corso Marconi e lungo Dora Siena, agevolando la connessione tra alcune residenze universitarie e le facoltà che si trovano su corso Massimo D’Azeglio fino a Palazzo Nuovo e campus Luigi Einaudi. Le direttrici preferenziali saranno: via Ormea, via San Massimo, via Montebello, via Sant'Ottavio, delle Rosine, Giolitti, San Francesco da Paola  e via Principe Tommaso. A questo intervento seguirà la realizzazione della pista ciclabile in via Nizza, tra Porta Nuova e piazza Carducci, e altri provvedimenti per il miglioramento della sicurezza stradale e della mobilità dolce.