26 settembre 2017
Aggiornato 12:30
Terrorismo

Misure antiterrorismo a Torino: 50 fioriere a difesa delle vie del centro entro il weekend 

Sono quattro le zone identificate nei giorni scorsi da un tavolo tecnico tenutosi in Questura. Si tratta di via Garibaldi, via Roma, via Lagrange e piazza Castello

TORINO - E' stata una giornata di lavori quella di oggi, giovedì 24 agosto, nel centro della città di Torino: questa mattina è iniziato il posizionamento delle 50 fioriere che fungeranno da protezione alle isole pedonali maggiormente frequentate del centro della città. In seguito ai sopralluoghi effettuati negli scorsi giorni sono iniziate le operazioni che termineranno, stando a quanto dichiarato dal Comune, domani, vale a dire, entro il fine settimana, quando il centro si popola maggiormente di passanti. «La macchina comunale è già impegnata nella preparazione delle fioriere e degli atti necessari», ha spiegato l'assessore con delega alla Sicurezza Alberto Unia, «la nostra attenzione e il nostro impegno sono al massimo, anche per rispettare l'impegno di terminare questo percorso nella giornata di venerdì».

SICUREZZA -  Sono quattro le zone identificate nei giorni passati da un tavolo tecnico tenutosi in Questura. Si tratta innanzitutto di via Garibaldi e di via Roma, dove quattro imponenti fioriere sono già apparse dal lato di piazza Castello e, all'estremità opposta, su piazza San Carlo; via Lagrange, con particolare attenzione all'area vicina al Museo Egizio, dove sono solite crearsi lunghe code di turisti e torinesi in attesa di entrare al museo e infine in Piazza Castello. Il posizionamento delle fioriere deve tenere conto del possibile passaggio dei mezzi di soccorso e delle forze dell'ordine. Il problema maggiore consiste proprio nella necessità di porre degli ostacoli fisici che ostacolino eventuali attacchi terroristici in aree ad alta frequentazione come le vie del centro e, al contempo, di non creare eccessivi disagi ai residenti e commercianti della zona. Non secondaria poi la questione che riguarda le vie laterali che intersecano le grandi arterie e gli altri possibili obiettivi sensibili che si trovano in città.