20 novembre 2017
Aggiornato 14:00
Multe

Formula 1 in autostrada: automobilista ai 200 km/h sulla Ferrari, arriva la super multa

La polizia stradale ha inseguito l’auto guidata da un imprenditore per 40 chilometri prima di riuscire a fermarla: le multe sono state pagate immediatamente

TORINO - Sfrecciava a tutto gas sulla Torino-Monte Bianco la Ferrari rossa guidata da un imprenditore e fermata ieri dalla polizia stradale dopo 40 km di «inseguimento». Il motivo del fermo? La velocità sostenuta dalla Ferrari, capace di spingersi fino ai 200 km/h. 

MULTA E SCUSE - L’automobile, guidata da un imprenditore torinese residente in Svizzera di 58 anni, è stata fermata all’area di sosta di Scarmagno, dopo circa 40 chilometri di inseguimento. L’imprenditore non si è mai accorto di avere la polizia attaccata ai tubi di scarico. Una volta raggiunto e fermato, i poliziotti gli hanno contestato diverse violazioni del codice della strada tra cui eccesso di velocità e guida pericolosa: per questo motivo gli è stata contestata una multa di migliaia di euro, che l’imprenditore ha pagato senza battere ciglio, dopo avere chiesto scusa.