19 novembre 2017
Aggiornato 22:00
Cronaca

Rapina lampo al supermercato: malvivente armato di coltello porta via 400 euro e scappa

L'uomo, un pregiudicato posto agli arresti domiciliari, una volta raggiunto dai carabinieri li ha aggrediti a calci e pugni. Quando è stato fermato si trovava in evidente stato di ubriachezza

COLLEGNO - E' entrato nel supermercato con il volto coperto da una sciarpa e, approfittando di un momento di distrazione, si è diretto verso la cassa armato di coltello e ha portato via 400 euro in contanti. E' stata una rapina lampo quella eseguita da un malvivente in pieno giorno, alle 12:30, presso il negozio "Presto Fresco" di viale dei Partigiani 38, a Collegno. La cassiera ha provato a intervenire, ma non è riuscita a farmare il rapinatore e ha chiamato il 112.

FUGA E ARRESTO - I militari della stazione di Collegno e la pattuglia della Radiomobile di Rivoli, hanno raggiunto immediatamente il supermercato, acquisendo le testimonianze e visionando i filmati delle telecamere di sorveglianza. Le ricerche sono state orientate immediatamente su un giovane tossicodipendente già noto per i sui precedenti penali, residente a Collegno, A. E., di 32 anni, sottoposto agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio. I militari operanti, alle ore 13.30 si sono recati presso l’abitazione del sospettato, senza trovarlo. Lo hanno rintracciato poco distante, alla fermata del pullman, mentre tentava di scappare prendendo il mezzo pubblico. Fermato dai militari, il malvivente, in evidente stato di alterazione alcolica, ha preso a calci e pugni gli operatori, oltre a proferire frasi ingiuriose. Solo dopo il supporto di un’altra pattuglia e l’intervento del 118, è stato possibile procedere al suo fermo. Il reo è stato arrestato con l’accusa di rapina aggravata, violenza, resistenza ad un pubblico ufficiale ed evasione. Terminate le formalità di rito, è stato ristretto presso la casa circondariale «Lorusso e Cutugno» di Torino, a disposizione dell’A.G.