26 settembre 2017
Aggiornato 11:00
Furto a Collegno

Colpo messo a segno in chiesa, ladri portano via pc e soldi mentre il parroco non c’è

Don Riccardo Boseglio, in Austria per alcuni giorni, ha subito un furto nella «sua» chiesa a Collegno. Nessuno in zona ha sentito i ladri, entrati molto probabilmente da una finestra non chiusa correttamente

Parrocchia derubata in via Ulzio a Collegno (© Google Street View)

COLLEGNO - Qualcuno sapeva della sua partenza per l’Austria e ne ha approfittato per intrufolarsi all’interno della parrocchia Beata Vergine Consolata di via Ulzio a Collegno e portarsi via un computer portatile, alcuni oggetti e il denaro contante chiuso in cassaforte. E’ stato lo stesso parrocco, don Riccardo Boseglio, a sporgere denuncia e a dare il via alle indagini dei carabinieri della Compagnia di Rivoli. A mettere a segno il colpo, di cui non è stato ancora quantificato il danno, potrebbe essere una persona che conosceva non solo abitudini e programma dell’uomo di chiesa, ma anche dove aveva la cassaforte. Da quanto si apprende infatti i ladri hanno agito a colpo sicuro e senza fare nemmeno rumore, tanto che chi risiede vicino alla parrocchia non si è accorto di nulla.

FINESTRA RIMASTA APERTA - I malintenzionati sarebbero entrati da una finestra non chiusa in maniera corretta e dunque rimasta aperta. Avrebbero sfruttato questa falla, quasi come se ne fossero a conoscenza. Le indagini per il momento non tengono solo conto delle persone vicine al parroco, ma anche di bande specializzate in furti in abitazioni, magari collegabili ad altri colpi messi a segno in zona nell’ultimo periodo. Ad aiutare i carabinieri potrebbero esserci i filmati delle telecamere di sorveglianza presenti in zona.