20 novembre 2017
Aggiornato 14:00
Cronaca

Cocaina nascosta nello scarico del bagno: in manette due stranieri irregolari in Italia

I poliziotti hanno monitorato attentamente i movimenti dei due spacciatori e poi sono riusciti a fermarli in via Chatillon: ecco cos’hanno trovato nel loro appartamento

Il pozzetto in cui è stata ritrovata la droga (© Questura)

TORINO - Di tutti i posti possibili per nascondere la droga, il pozzetto di scarico del bagno è probabilmente quello meno probabile eppure è lì che due spacciatori stranieri, irregolari sul territorio nazionale, avevano deciso di nascondere la cocaina di cui erano in possesso. Uno stratagemma insolito, ma scoperto comunque dagli agenti dell’Ufficio Investigativo del Commissariato di Barriera di Milano.

LA PERQUISIZIONE - I due soggetti sono stati monitorati attentamente dai poliziotti che, al termine di un’attenta attività investigativa sono riusciti a fermare i due pusher in via Chatillon. All’interno dell’appartamento in cui vivevano, i due spacciatori, un senegalese di 19 anni e un minorenne della Costa d’Avorio, avevano nascosto un sacchetto di cocaina all’interno di un pozzetto di scarico del bagno. Nell’alloggio i poliziotti hanno rinvenuto anche un barattolo di bicarbonato usato per confezionare lo stupefacente, un bilancino di precisione, un paio di forbici, due telefoni cellulari e diversi ritagli per il confezionamento della droga. Entrambi sono stati arrestati.