20 novembre 2017
Aggiornato 14:00
Persona scomparsa

Salta la dialisi e scompare nel nulla: l'appello disperato della famiglia

All'inizio i suoi cari ritenevano che l'uomo si fosse semplicemente allontanato senza avvisare ma il 27 luglio scorso, preoccupati dal prolungato silenzio, hanno deciso di presentare denuncia di scomparsa ai carabinieri di Torino

Antonio Curiello (© Chi l'ha visto)

TORINO - Quel giorno oscuro di un mese e mezzo fa Antonio Curiello, sessantacinquenne di Torino, avrebbe dovuto recarsi all'ospedale San Giovanni Bosco per sottoporsi alla dialisi ma l'uomo, a quell'appuntamento che serve a tenerlo in vita, non si è mai presentato. E' da allora che i familiari non hanno sue notizie. All'inizio i suoi cari ritenevano che l'uomo si fosse semplicemente allontanato senza avvisare ma il 27 luglio scorso, preoccupati dal prolungato silenzio, hanno deciso di presentare denuncia di scomparsa ai carabinieri. 

L'APPELLO - Sarebbe stato il cognato dell'uomo a recarsi in caserma per segnalare la scomparsa del parente. Antonio Curiello non è sposato e vive da solo in un alloggio di via Ghedini. I suoi famigliari, disperati, hanno infine deciso di rivolgersi alla trasmissione Rai «Chi l'ha visto?» dove non hanno saputo dare indicazioni sull'abbigliamento dell'uomo al momento della sparizione. Sulla vicenda cala una fitta nube di mistero, su cui i militari stanno cercando di fare chiarezza. Chiunque abbia informazioni è perciò pregato di rivolgersi ai carabinieri di Torino. Curiello ha una corporatura esile, capelli e occhi castani ed è alto circa un metro e settantasette centimetri.