26 settembre 2017
Aggiornato 12:30
Valentino e Valentina

A quasi un anno dalla deriva, oggi si tenta il recupero del battello Valentina dal fiume Po

Non è un’operazione semplice e resta dall’esito incerto. Ma nelle scorse settimane sono stati eseguiti gli interventi preparatori al recuperto

Il momento in cui Valentina va alla deriva (© )

TORINO - Da quando è andata alla deriva è passato quasi un anno e finalmente, si spera, oggi potrebbe essere il giorno giusto per recuperare Valentina, il battello di Gtt che con il maltempo dello scorso novembre aveva «lasciato» gli ormeggi ai Murazzi e si era inabissato nelle acque del Po per poi riemergere nella Diga del Pascolo vicino San Mauro. L’intervento di quest’oggi segue quelli avvenuti nelle settimane scorse in cui è stata preparata una grossa gru che servirà per recuperare il relitto.

SABBIA E PIETRE - Negli ultimi giorni si sono svolte le fasi preparatorie per poter recuperare Valentina. In particolare in questi mesi all’interno del battello si sono depositate masse di pietre e sabbia che ne hanno triplicato il peso. Per poter utilizzare la gru e tirare fuori l’imbarcazione è stato quindi necessario alleggerirla. Per questo ci hanno pensato dei sommozzatori. Svuotato in parte il bacino della diga, oggi si tenterà il recupero.