26 settembre 2017
Aggiornato 11:00
Corso Dante

Alberi abbattuti in corso Dante: un lumino su ogni olmo tagliato dal Comune

Le indagini sono state molto approfondite e hanno previsto controlli strumentali in quota, che hanno evidenziato cavità interne di grosse dimensioni per ben 13 esemplari

Potatura olmi corso Dante (© Facebook)

TORINO - I tagli sono partiti. I tecnici del Servizio Verde Pubblico della Città,  dopo aver effettuato tutti i controlli di stabilità necessari per ognuno dei 186 esemplari di olmo presenti in corso Dante, sono intervenuti. Sul posto anche alcuni professionisti esterni, agronomi e forestali, per decretare la necessità o meno di ricorrere all’abbattimento. Le indagini sono state molto approfondite e hanno previsto controlli strumentali in quota, che hanno evidenziato cavità interne di grosse dimensioni per ben 13 esemplari. In questo caso, le piante avevano un’elevata propensione al cedimento e perciò la Città si è mossa per garantire la sicurezza e l’incolumità dei cittadini, ma non tutti sono d'accordo. 

SICUREZZA - «Non si taglia un albero senza comprovate ragioni di sicurezza. Il nostro esteso patrimonio arboreo è uno dei punti di forza della città, ne abbiamo cura e attenzione, e i tecnici presenti nell’organico della macchina comunale sono di grande professionalità ed esperienza. Sappiamo che la caduta di alberi è un fenomeno che purtroppo si presenta, soprattutto nell’eventualità di forti temporali: ne abbiamo avuto esempio nello scorso mese di giugno, con alberi o branche intere cadute per strada sulle auto in sosta. I controlli e i tagli servono a evitare questi eventi, che rappresentano un forte pericolo e che, nel caso di corso Dante, come dimostrano i controlli effettuati, potrebbero presentarsi con alta probabilità. Ogni esemplare abbattuto sarà sostituito e il filare di corso Dante ritroverà la sua bellezza e la sua qualità». Ha affermato oggi l’assessore all’Ambiente e al Verde Alberto Unia, a commento dell’attività di taglio degli alberi che si sta effettuando in corso Dante.

LUMINO - In caso di forti eventi meteo le piante con cavità interne deboli e a forte rischio di schianto possono causare notevoli danni a persone e cose. Ma questo non basta a indorare la pillola per coloro che hanno visto nell'abbattimento degli olmi una strage che lede l'immagine della zona. I residenti di corso Dante hanno pensato, per continuare a sottolineare il loro dissenso per le operazioni del Comune, di posizionare, questa mattina, lunedì 4 settembre, dei lumini su tutti gli alberi tagliati nel corso, ora un po' meno verde.