23 marzo 2019
Aggiornato 18:00
Università

In 3mila per entrare a Medicina, proteste e flash mob contro il numero chiuso

Rispetto allo scorso anno accademico infatti l'incremento di iscritti al test è stato del 10,18% e non sono mancate le polemiche relative al numero chiuso
Test d'ingresso per entrare a medicina
Test d'ingresso per entrare a medicina ANSA

TORINO -  Sono 3.171 i neodiplomati iscritti per sostenere, solo a Torino, il test di Medicina e Odontoiatria. Quanti sono invece i posti disponibili? Solo 391 posti. Nello specifico: 347 in Medicina e Chirurgia e 44 in Odontoiatria e Protesi dentaria. Un bel problema per i tanti giovani che sognano un domani di indossare il prestigioso camice bianco. Rispetto allo scorso anno accademico infatti l'incremento di iscritti al test è stato del 10,18% e non sono mancate le polemiche relative al numero chiuso. 

PROTESTE - Questa mattina, in occasione del test d'ingresso, la federazione provinciale del FGR (Fronte della Gioventù Comunista) di Torino ha messo in atto un protesta in piena regola di fronte alla Palazzina del Capus Einaudi allo slogan del «Via il numero chiuso! No all'unviersità di classe». Il punto focale attorno a cui ruota la protesta dei giovani comunisti sta nel fatto che gli studenti non arriverebbero tutti, al momento del test, con lo stesso livello di preparazione, dal momento che non tutti hanno la possibilità di frequentare gli stessi istituti. Il test d'ingresso dunque non terrebbe conto delle disuguaglianze di base vissute dai potenziali dottori. La protesta fa leva inoltre sulla sempre maggiore scarsità di medici in Italia e racconta di un'Università che sarebbe sempre più classista e sempre più lontana dal sogno di un'istruzione pubblica, gratuita e accessibile per tutti.