19 dicembre 2018
Aggiornato 03:00

«Questa è una rapina, sono armato», l’arresto dopo l’ultimo colpo in piazza Adriano

In manette un rapinatore seriale di farmacie. Nell’ultimo mese ne avrebbe compiute almeno due, tutte nella zona tra piazza Adriano e piazza Bernini
Il ladro in azione durante l'ultima rapina
Il ladro in azione durante l'ultima rapina (Polizia)

TORINO - Solo nell’ultimo mese ha messo a segno almeno tre rapine. L’ultima però, tentata due giorni fa, non è andata proprio come sperava e l’ha conclusa con le manette ai polsi. Il ladro seriale in questione è un cittadino italiano di 49 anni, disoccupato e con precedenti penali.

IL 4 SETTEMBRE - Dopo aver rapinato già diverse farmacie, nella mattinata del 4 settembre il quarantanovenne ha tentato un nuovo colpo in piazza Adriano 12, nella farmacia «Del benessere». E’ entrato e, minacciando di avere una pistola addosso, si è fatto consegnare dalle dipendenti il denaro presente nelle casse. Intascati i contanti, è uscito dalla farmacia, ma gli agenti della Squadra Mobile, allertati della rapina dalla centrale operativa, lo hanno fermato poco dopo.

185 EURO - Quando il rapinatore è stato bloccato dagli agenti di polizia non ha opposto resistenza. Addosso aveva solo i contanti appena rubati, una somma di 185 euro, e nessuna arma. Viste le immagini di sorveglianza delle farmacie rapinate e il suo modus operandi, c’è il sospetto, o ancora meglio gravi indizi di colpevolezza, di altri due colpi relativi all’8 agosto a ancora il 9 agosto ai danni della farmacia «Braccio» della vicina via Almese. In queste ultime due occasioni aveva utilizzato un taglierino di grandi dimensioni, oggetto rinvenuto nella sua dimora durante la perquisizione domiciliare.