26 settembre 2017
Aggiornato 12:30
Gioco

Slot machine piemontesi verso il declino, dal 1 dicembre cambiano le regole

Il prossimo 30 novembre infatti entra in vigore una legge che, approvata nel 2013, sancisce, tra le altre cose, che il Comune potrà rendere illegali i videogiochi di bar e tabaccherie

Slot machine piemontesi verso il declino (© Diario di Torino)

TORINO - Guardiamo a 4 miliardi di giro d'affari che le sale da gioco rappresentano solamente in Piemonte e, immediatamente, apparirà chiaro l'impatto della nuova normativa sulle sale da gioco. Il prossimo 30 novembre infatti entrerà in vigore una legge che, approvata nel 2013, sancisce, tra le altre cose, che il Comune potrà rendere illegali i videogiochi di bar e tabaccherie. Questo cosa comporterà?

GIOCO - Si conta una macchinetta ogni 150 piemontesi e una spesa pro capite di circa 847 euro. Va da sè perciò che la messa in atto della legge sarà faccenda tutt'altro che semplice. Soprattutto dal momento in cui, lo abbiamo ricordato prima, starà ai singoli Comuni farla rispettare. Alcuni temono che, in questo modo, si lascia campo aperto a discrepanze e a leggi regionali. Situazione ancor più complicata dal momento in cui, le sale Bingo non vengono toccate dalla legge e perciò rischiano di diventare un polo di aggregazione maggiore per questo tipo di gioco.