19 dicembre 2018
Aggiornato 03:00

Perde la testa e minaccia i passanti con un coltello, feriti due agenti  

Stando a una prima ricostruzione dei fatti, pare che l'uomo si trovasse ormai da diverse ore in un bar di corso Unione Sovietica in compagnia di un amico
Due agenti sono rimasti feriti durante la colluttazione
Due agenti sono rimasti feriti durante la colluttazione (Diario di Torino)

TORINO - Non è chiaro che cosa abbia spinto un cinquantaduenne di origini italiane a reagire con tanta violenza. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, pare che l'uomo si trovasse ormai da diverse ore in un bar di corso Unione Sovietica, in compagnia di un amico. Pare che i due abbiano bevuto parecchio e, all'improvviso, il cinquantaduenne abbia perso la testa e si sia lanciato al di là del bancone per afferrare un coltello. Di seguito l'uomo ha puntato l'arma contro un amico della titolare del bar, minacciandolo violentemenete. Allo stesso modo poi se la sarebbe presa con diversi passanti, fino ad arrivare a scagliare un bicchiere contro una donna, fortunatamente illesa.

ARRESTO - All'arrivo delle forze dell'ordine, l'uomo non ha dato cenno di calmarsi, anzi.  Sin dal principio ha minacciato gli operatori e ha tentato più volte di sottrarsi al controllo. Ha avuto così inizio una violenta colluttazione, in cui entrambi gli agenti sono rimasti feriti, riportando lesioni per 5 giorni di prognosi. Il cinquantaduenne è stato infine arrestato per resistenza, minacce e violenza a Pubblico Ufficiale e per tentate lesioni aggravate; inoltre, è stato anche denunciato per rifiuto di declinare le proprie generalità.