26 settembre 2017
Aggiornato 11:00
Indiscrezione

Mancano i bus per arrivare a MondoJuve, la soluzione con la metro in piazza Bengasi

Nel nuovo centro commerciale non ci si arriva così agilmente. Almeno non per chi non può spostarsi in auto. La soluzione però non sembra essere immediata

Il nuovo centro commerciale (© MondoJuve)

VINOVO - A una settimana dall’apertura del nuovo centro commerciale MondoJuve, ubicato al confine tra Vinovo e Nichelino, in tanti lamentano una difficoltà ad arrivarci senza l’uso di una vettura privata. Manca infatti ciò che hanno praticamente tutti i grossi ipermercati: una fermata dei mezzi pubblici a pochi metri. La più vicina ne dista non meno di 500, non proprio l’ideale per chi vuole fare shopping o, peggio, la spesa e deve poi portare sacchetti e buste per raggiungere la fermata. Il problema è noto anche agli stessi vertici di MondoJuve: «Purtroppo al momento i mezzi non fermano davanti al centro. Stiamo facendo il possibile per avere un collegamento con le linee urbane».

TUTTI I NEGOZI DI MONDOJUVE »

METRO PIAZZA BENGASI - Il progetto, che al momento resta una voce di corridoio priva di conferme da parte dei soggetti chiamati in causa, sarebbe quello di allungare la linea 35 di Gtt fino al centro commerciale. Il tutto solo dopo l’inaugurazione della fermata di piazza Bengasi della metropolitana. Il motivo sembra logico e semplice: al momento il bus 35 parte da corso Vittorio Emanuele II a Torino e arriva fino in via XXV Aprile a Nichelino, passando proprio da piazza Bengasi. Quando questa sarà servita dalla metropolitana, la linea 35 sarà quasi certamente modificata. Come? Con l’eliminazione del tratto nel capoluogo piemontese, il bus potrebbe partire da via Pininfarina, proseguire a Nichelino e terminare la sua corsa proprio a Vinovo dove c’è MondoJuve. Sarebbe una soluzione che accontenterebbe quanti vogliono andare nel nuovo centro commerciale e a oggi non riescono se non con la propria auto. Oppure anche chi lavora all’interno dell’ipermercato. Certo, la soluzione richiederebbe tempo. Forse troppo.