26 settembre 2017
Aggiornato 11:00
Furti

Rubano una borsa a un’anziana signora e si nascondono nel «Trincerone»: arrestati

I due ladri sono stati notati da un carabiniere in borghese, poi gli agenti della Squadra Volante li hanno raggiunti e bloccati. Uno di loro ha opposto una vivace resistenza

Il ladro è stato bloccato dopo una fuga nel vecchio «Trincerone» (© Questura)

TORINO - Hanno rubato una borsa lasciata su un sedile di un’auto da un’anziana signora in via Gottardo, poi hanno provato ad allontanarsi senza farsi notare. Un piano perfetto quello orchestrato da due ladri ma complicato da un carabiniere in borghese che, notata la scena, ha chiesto ausilio alla centrale operativa unica 112. 

FUGA E ARRESTO - La segnalazione è stata smistata alla polizia di stato, che ha immediatamente allertato la Squadra Volante. Uno dei due ladri, alla vista delle pantere, ha tentato la fuga correndo verso il «Trincerone» dove è riuscito a trovare riparo in mezzo alla fitta vegetazione. I poliziotti però sono riusciti a scovare il nascondiglio e a quel punto il fuggitivo ha aggredito gli agenti, prima di essere arrestato. Un poliziotto ha subito una lesione, guaribile in 3 giorni di prognosi. La successiva perquisizione del ladro, un cittadino marocchino di 26 anni, ha permesso di sequestrare un modesto quantitativo di cocaina e di rinvenire la borsa rubata all’anziana signora. L’uomo pertanto è stato arrestato per rapina impropria e lesioni a pubblico ufficiale. Il complice, un algerino di 25 anni, si è arreso subito ed è stato arrestato per furto aggravato in concorso.