20 novembre 2017
Aggiornato 14:00
Olimpiadi Torino 2026

Le Olimpiadi invernali a Torino nel 2026? Il M5S smentisce: «Pesce d'aprile»

Nelle scorse ore era circolata l’ipotesi che le olimpiadi invernali del 2026 potessero essere organizzate in concorso tra Torino e Milano. «Non mi pare che oggi sia il 1° aprile» commenta Damiano Carretto

La cerimonia inaugurale di Torino 2006 (© Maurizio Brambatti/Ansa)

TORINO - Vi piacerebbe rivivere l’atmosfera olimpica a 20 anni esatti dai giochi del 2006? In caso di risposta affermativa a questa domanda, mettetevi il cuore in pace: molto difficilmente sarà così. Nelle scorse ore infatti, era circolata l’ipotesi che Torino potesse organizzare e ospitare le Olimpiadi invernali del 2026 in concorso con Milano. Per molti si trattava di un’opportunità da non perdere, per altri una mezza sciagura da tenere lontana. Una cosa è certa: con il Movimento 5 Stelle alla guida della città, è praticamente impossibile che i giochi tornino sotto la Mole. A riferirlo sul proprio profilo Facebook è Damiano Carretto, consigliere del M5S.

NO ALLE OLIMPIADI 2026 - «Olimpiadi 2026 a Torino? Non mi pare che oggi sia il 1° aprile» commenta il consigliere che poi rincara la dose: «Chiunque abbia messo in giro questa voce si è dimenticato che a Torino governa il M5S fino al 2021. Noi comunque non ne sappiamo niente...». Una posizione che ovviamente non stupisce e ricorda quanto accaduto mesi fa a Roma, dove la candidatura della città capitolina ai giochi olimpici fu negata al presidente del Coni da Virginia Raggi, allora neo sindaca. Qualcuno aveva ipotizzato a un rilancio degli impianti oggi abbandonati a sé stessi, specchio di una politica capace sì di pensare al presente senza però avere concretamente in testa una visione futura. Ecco perché a meno di un vero e proprio cataclisma politico, l’ipotesi di un’Olimpiade 2026 tra Torino e Milano è destinata a rimanere tale.