21 febbraio 2019
Aggiornato 13:01
Aggressione

Fermato il terzo aggressore del senatore Airola, è un cittadino tunisino di 34 anni

E’ stato rintracciato in via Saluzzo. Dai controlli è emerso che è privo di permesso di soggiorno e senza fissa dimora. Lui si è reso protagonista della rapina del cellulare dopo il pestaggio
Alberto Airola, senatore del Movimento 5 Stelle
Alberto Airola, senatore del Movimento 5 Stelle Facebook

TORINO - Anche il terzo aggressore del senatore Alberto Airola è stato consegnato alla giustizia. Nel pomeriggio di ieri la Digos ha individuato in via Saluzzo ed eseguito il fermo di indiziato di delitto un tunisino di 34 anni privo di permesso di soggiorno e senza fissa dimora.

RAPINATORE - Nel video in mano alla polizia si vede chiaramente il trentaquattrenne mentre, dopo il pestaggio ai danni del parlamentare del Movimento 5 Stelle, sottrae il telefonino alla vittima rendendosi, di fatto, autore della rapina.

TRE IN MANETTE - Con il tunisino di 34 anni, salgono a tre le persone fermate per quella brutale aggressione. Sempre la Digos, insieme agli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia, aveva già fermato due dei tre responsabili poco dopo i fatti.