20 novembre 2017
Aggiornato 14:00
Cronaca

Accoltella la figlia e poi si uccide: omicidio-suicidio alle porte di Torino

Stando a quanto è emerso fino a ora, gli investigatori ritengono che si tratti di un caso di omicidio-suicidio. Il corpo della bimba, uccisa con una coltellata al petto, è stato trovato nel soggiorno, quello della madre invece poco distante, in cucina

Alina Mihaela Olaru insieme alla figlia (© Facebook)

TORINO - Una scena agghiacciante quella che si sono trovati davanti agli occhi i carabinieri di Pinerolo nel tardo pomeriggio di ieri, sabato 16 settembre: Alina Mihaela Olaru, 31 anni di origini romene e la figlia Tatiana di appena 6 anni sono state trovate morte entrambe, nella loro casa di via Nazionale in frazione Meano Perosa Argentina. Stando a quanto emerso fino a ora, gli investigatori ritengono che si sia trattato di un caso di omicidio-suicidio. Il cadavere della bimba, uccisa con una coltellata dritta al petto, è stato rinvenuto nel soggiorno, quello della madre invece poco distante, in cucina. A scoprire i due corpi senza vita è stata Elena Nistor, madre della giovane, nonchè nonna della bambina. 

OMICIDIO - Il coltello utilizzato per infliggere la morte alla piccola di appena 6 anni è stato trovato vicino al corpo della donna, che si sarebbe poi inferta tre pugnalate al petto utilizzando la stessa arma. La donna era arrivata in Italia a maggio di quest'anno per raggiungere la madre, in Piemonte ormai da 15 anni. I militari stanno cercando di rintracciare il padre della bambina che attualmente si troverebbe in Romania e che, stando a quanto emerso fin ora, non ha mai riconosciuto la piccola Tatiana. Nell'abitazione dove sono state scoperte le due vittime non sarebbero stati trovati biglietti o indicazioni che spieghino il motivo dell'insano gesto della donna. Pare tuttavia che Alina soffrisse di depressione fin dai tempi del parto e che fosse in cura presso il centro di salute mentale di Villa Perosa. Attualmente i carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino e della Compagnia di Pinerolo sono a lavoro per ricostruire l'esatta dinamica degli eventi.