19 dicembre 2018
Aggiornato 03:00

Minaccia i passanti con un coltello, immobilizzato da un vigile esperto di arti marziali

In preda ai fiumi dell’alcol ha iniziato a brandire un coltello in piazza della Repubblica spaventando chiunque passasse vicino a lui. E’ stato fermato dalla polizia municipale
Fermato dalla polizia municipale
Fermato dalla polizia municipale (Andrea Abbattista)

TORINO - Brandiva un coltello con una lama lunga 6 centimetri in piazza della Repubblica urlando e spaventando i passanti, probabilmente in preda ai fumi dell’alcol. Il tutto nel pieno pomeriggio di ieri, lunedì 18 settembre. Il ragazzo non poteva non essere notato da una pattuglia del Nucleo Mobile della polizia municipale Torino che stava girando la zona per i controlli quotidiani.

ARTI MARZIALI - L’ufficiale presente a bordo della vettura, esperto di tecniche di immobilizzazione e di arti marziali non ha esitato nemmeno per un momento. E’ sceso, ha avvicinato il giovane e lo ha bloccato nonostante continuasse a brandire il coltello. Portato al Comando di via Bologna per l’identificazione, è stata accertata l’età del reo - 27 anni  di cittadinanza romena - che è stato denunciato per il porto d’arma e per procurato allarme.