9 dicembre 2019
Aggiornato 08:30
Sciopero Gtt

Sciopero di 24 ore dei mezzi pubblici Gtt: sabato 23 settembre a rischio tram, metro e bus

Lo sciopero dura tutto il giorno, ma sono previste le fasce protette in cui i trasporti pubblici saranno attivi. A organizzare la giornata di protesta sono stati i sindacati Faisa-Confsal e Fast-Ferrovie

TORINO - Tornano a protestare i dipendenti di Gtt, la società che gestisce il trasporto pubblico torinese. Per sabato 23 settembre è previsto uno sciopero di 24 ore indetto dalle organizzazioni sindacali territoriali Faisa-Confsal e Fast-Ferrovie.

FASCE GARANTITE - Nonostante lo sciopero duri tutti il giorno, il servizio sarà garantito nelle seguenti fasce orarie:

  • Servizio urbano e suburbano della Città di Torino: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00
  • Metropolitana: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00
  • Autolinee extraurbane: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30
  • sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30

NOTE DI GTT - Il Gruppo Torinese Trasporti fa sapere che sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito e che lo sciopero di 24 ore potrebbe avere ripercussioni anche sull’operatività dei Centri di Servizi al Cliente e sui diversi servizi gestiti da Gtt stessa, con conseguenti possibili disagi per la clientela.