20 febbraio 2019
Aggiornato 05:30
g7

G7, sale l’allerta: la Reggia di Venaria e i Giardini Reali chiudono per sicurezza

Da ieri, martedì’ 19 settembre, il pubblico non potrà più accedere alla Reggia e ai Giardini. Un divieto valido fino al 1° ottobre. Stop anche alla navetta Venaria Express
Sale l'allerta per il G7 di Venaria Reale
Sale l'allerta per il G7 di Venaria Reale ANSA

VENARIA REALE - Il countdown è iniziato, tra pochi giorni Venaria Reale ospiterà il G7. Un appuntamento particolarmente sentito, anche per capire se l’apparato di sicurezza reggerà alle proteste annunciate da ResetG7, il movimento che negli scorsi giorni aveva decapitato in piazza i manichini di Renzi e del ministro Poletti. Il prefetto di Torino Renato Saccone ha dichiarato che si proverà a garantire una vita normale, senza delineare ad esempio un’area rossa interdetta al pubblico e ai residenti.

SALE L’ALLERTA - Una sfida non da poco dunque, ma qualche disagio ci sarà lo stesso. Un esempio? La reggia di Venaria e i Giardini Reali sono chiusi da ieri e rimarranno chiusi fino al 1° ottobre. Ovviamente la città perderà per due settimane circa migliaia di turisti: «La chiusura potrebbe avere ripercussioni sul commercio cittadino, ma solo dopo il G7 potremo valutare tutto» ha affermato Claudio Ferraro, direttore Epat (Associazione di categoria di pubblici esercizi Torino e Provincia). Le forze dell’ordine e le istituzioni sono trovate ieri per dare vita a un summit che ha stabilito la chiusura di Reggia, Giardini Reali e la soppressione temporanea del Venaria Express. Anche gli eventi collaterali, come la cena di Gala al Parco del Valentino e una dimostrazione con visita al Politecnico sono stati cancellati. Il timore è che manifestazioni possano avvenire anche in luoghi decentrati rispetto alla manifestazione, obbligando le forze di polizia a spostarsi per garantire la sicurezza di tutti.