16 novembre 2019
Aggiornato 00:00
Incidente sul lavoro

Tragedia a Caselle, verniciatore muore schiacciato dal portone della carrozzeria

La vittima è Pietro Viaggiano, un verniciatore di 58 anni che si era recato a Caselle per fare un lavoretto. Era solo quando è avvenuto l’incidente e non ha potuto chiedere aiuto

CASELLE - Un incidente, una tragica fatalità, o forse scarsa manutenzione. A Caselle Torinese è avvenuto l’ennesimo incidente sul lavoro e un verniciatore di 58 anni, Pietro Viaggiano, ha perso la vita. Saranno ora la magistratura e l’Asl a fare chiarezza su come abbia fatto quel portone in ferro e vetro, pesante diversi quintali, a essersi staccato dai suoi binari e aver schiacciato il cinquantottenne.

I FATTI - La dinamica di quanto è avvenuto è ancora al vaglio, ma le ipotesi già formulate sembrerebbero ricostruire già le ultime ore di Pietro Viaggiano. Era andato a fare una verniciatura nella carrozzeria «Il Quadrifoglio». Il titolare non era presente e lui, una volta finito il suo compito, si è preparato per andare via, ha aperto il grosso portone e qualcosa è andato storto. Questo si è staccato e gli è caduto addosso, senza lasciargli speranze. A trovare il verniciatore senza vita, ma solo qualche ora dopo, sono stati familiari e titolare della carrozzeria.

CONTROLLI - Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i tecnici dello Spresal per valutare se siano rispettate tutte le normative in materia di sicurezza. Il corpo di Pietro Viaggiano invece è stato messo a disposizione per effettuare l’autopsia e fare chiarezza sulla causa esatta della sua morte.