14 ottobre 2019
Aggiornato 14:30
Petizione online

«Un parco intitolato a Stefania Fiorentino, la mamma di Bea», già raccolte oltre 30mila firme

Dopo la morte di «mamma coraggio» in tanti si sono prodigati per far sì che venisse ricordata nel miglior modo possibile. Dedicarle una via, una piazza o un parco giochi è l’obiettivo di migliaia di persone

TORINO - Dal 6 agosto a oggi sono state raccolte oltre 30mila firme virtuali su Change.org per far sì che l’amministrazione della Città di Torino dedichi una via o una piazza a Stefania Fiorentino, la mamma di Beatrice, la bimba affetta da una rarissima malattia allo scheletro. Stefania quel maledetto 6 agosto si è arresa a una malattia che la accompagnava da tempo. Nonostante tutto lei non si è mai risparmiata per sua figlia, creando una pagina Facebook per raccontare la loro storia e trovando centinaia di migliaia di persone solidali e pronte ad aiutare. Neanche la malattia l’aveva fatta tirare indietro, fino all’ultimo giorno ha lottato per Beatrice e per questo è stata soprannominata «mamma coraggio».

TOPONOMASTICA - Mancano ancora poco meno di 5mila firme perché sia raggiunto l’obiettivo delle 35mila e si possa così inoltrare la proposta alla Giunta della Chiara Appendino e poi a chi si occupa della toponomastica. Questa è la seconda petizione da quel tragico 6 agosto. La prima raccolta firme, che aveva come obiettivo 10mila sottoscrizioni, era stata chiusa il 7 settembre in accordo con la famiglia perché, come spiegavano allora gli amministratori del gruppo Facebook Vogliamo una via a Torino: Stefania Fiorentino, «a nostra insaputa, il sito prendeva soldi e speculava su ciò».

FIRME CARTACEE - La raccolta firme non è solo online. Gli amici e coloro che si sono interessati alla storia di Bea e della mamma Stefania Fiorentino ne hanno organizzata anche una «cartacea» in Torino e dintorni. Spesso i banchetti per firmare si possono trovare all’interno dei supermercati. Tutto nella speranza che poi il Comune decida di dedicarle una via o, ancora meglio, un parco giochi per bambini.