19 aprile 2019
Aggiornato 06:00
Eventi

Torino, 8 cose da fare il 23 e 24 settembre

Un'immersione nella cultura, nell'arte o nel design, ma anche una passeggiata all'aria aperta, una giornata di shopping o in compagnia di musica e prelibatezze. Ecco cosa vi attende questo weekend in città
Torino, 8 cose da fare il 23 e 24 settembre
Torino, 8 cose da fare il 23 e 24 settembre Shutterstock

TORINO – Un weekend da cui è bandita la noia quello da trascorrere in città. Esplodono gli eventi culturali grazie alla Giornate Europee del Patrimonio, ma non mancano i momenti dedicati al divertimento, allo shopping e al gusto. Ecco qualche consiglio.

Musei
Due giorni tra cultura e natura ai Musei Reali di Torino, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio (Gep 2017): sabato 23 e domenica 24 settembre un ricco calendario di iniziative dedicate a tutto il pubblico, dagli adulti ai bambini. Sabato sera apertura prolungata dalle 19.30 alle 22.30 con tariffa speciale a 1 euro (la biglietteria è aperta dalle 18.30 alle 21.30 presso Palazzo Reale). Anche quest’anno i Musei Reali partecipano alle Gep, aderendo al tema «Cultura e Natura», scelto dal Consiglio Europeo per l’edizione 2017, e propongono un’offerta culturale variegata: un viaggio tra l’antico e il moderno per approfondire il rapporto uomo-natura e l’interazione dell’uomo con l’ambiente circostante nelle varie epoche. Per info e programma dettagliato: www.museireali.beniculturali.it.

Al Borgo Medievale
Sabato 23 settembre l’ingresso alla Rocca al prezzo simbolico di 1 euro. Ingresso a tariffa ordinaria invece,  domenica 24 settembre quando alle 16.30 si terrà la visita guidata: quell’architettura sulle sponde del fiume. L'itinerario guidato condurrà i visitatori alla scoperta dei tanti perché ad esso legati. Personaggi, progetti e materiali costruttivi, questi ultimi presi dalla natura ed elaborati secondo tradizionali tecniche medievali, daranno la possibilità di conoscere più da vicino il caratteristico Borgo, la sua Rocca completamente arredata e i giardini. Costo visita: € 5, biglietto di ingresso: € 1, inoltre alle 17 il Borgo Medievale partecipa al progetto culturale gratuito, rivolto alla cittadinanza, Gianduja gira Torino. La sua finalità è quella di portare l’arte del teatro dei burattini e la figura del Gianduja al pubblico dei bambini, con l’intento di insegnare, spiegare alle nuove generazioni la storia e la tradizione di Torino, per una futura e più proficua integrazione culturale. Il progetto patrocinato dal Consiglio Regionale del Piemonte e della Città di Torino, prevede 16 giornate di spettacoli in spazi pubblici di tutte le circoscrizioni. Il messaggio sociale è la riqualificazione delle zone collettive grazie all’arte che richiama la presenza di persone, rendendole vitali e invitanti. Domenica 24 settembre tornano anche i mercati dell’eccellenza artigiana, in cui Paniere della Provincia e CNA presenteranno i loro tipici prodotti. Info e prenotazioni: prenotazioniftm@arteintorino.com – 0115211788

Arte in centro
Nel lungo fine settimana del 22, 23 e 24 settembre gli artisti invitati dall’Associazione Culturale Acca si racconteranno al pubblico non solo attraverso le loro opere, ma presentando di persona i loro spazi, spazi meravigliosi nei quali il processo creativo si concretizza in una molteplicità di forme. Saranno 105 gli artisti coinvolti, in 48 studi sparsi fra il centro città, San Salvario, Vanchiglia, Barriera di Milano, Aurora, Borgo Vittoria, Regio Parco, San Donato, San Paolo, Crocetta: una vera e propria occasione di scoperta di luoghi e punti di vista sull’arte contemporanea e sulla città attraverso luoghi e spazi privati normalmente non accessibili. La piantina di AccaAtelier disegna ogni anno una città ricchissima di iniziative, di interessanti esempi di riappropriazione di spazi in disuso e coworking artistico fra diverse espressività. AccaAtelier, alla sua 4a edizione, è così un’estesa mobilitazione dal basso degli artisti che lavorano a Torino e che invitano altri artisti, quest’anno anche dalla Francia e dalla Spagna, realizzando una grande kermesse espositiva diffusa, totalmente gratuita e indipendente, che offre il punto della situazione della produzione artistica pulsante di Torino e non solo. Venerdì 22 e sabato 23 settembre gli studi saranno visitabili dalle 15 alle 22, domenica 24 settembre dalle 15 alle 20. Per informazioni: accaatelier.com.

Arte moderna
Il Giappone arriva alla Gam. ll 18 giugno 1962 si apre alla Galleria d'Arte Moderna una grande mostra internazionale curata da Michel Tapié , dal titolo «Strutture e Stile – Pitture e sculture di 42 artisti d'Europa America e Giappone» . La mostra proponeva un confronto internazionale di vaste proporzioni, frutto di una pluralità di ricerche sviluppate tra Parigi, Tokyo e New York. L'idea espositiva era di trasferire nelle different i sezioni quella «possibile classificazione delle materie e dei significati dell'Informale». Intorno all'opera Scultura dell'artista giapponese Sofu Teshigahara , Archivi 2 presenta una selezione di documenti provenienti dall'Archivio del museo e mette in luce la genesi di questa importante esposizione. Inoltre, nel giardino del museo, grazie alla collaborazione con il Northern Italy Study Group della Scuola Sogetsu e l'Associazione Ukigumo , sarà allestito un ikebana monumentale, omaggio a Teshigahara. Per informazioni: 011 4429518, www.gamtorino.it, gam@fondazionetorinomusei.it.

Party
Tornano le serate di «Avanzi di Balera» Sabato 23 settembre con «L'inizio che non ti aspetti»: «Volete sfoggiare l’abbronzatura che si screpola lasciando intravedere il pallore tipico taurinense? Volete raccontare all’amico rimasto all’ombra dei platani del Valentino la vostra vacanza nei minimi dettagli? Volete ribeccare il/la tizio/a con cui siete uscite/i (barrare la voce desiderata) prima delle vacanze, che visualizza ma non risponde, per mostrarvi in splendida forma?Bene, ci pensiamo noi a soddisfare ogni vostra esigenza» Avanzi di balera riparte dal Bunker (via Nicolò Paganini, 10/200). Per l’occasione tornano: Metroman, «#ilgiocodellalove, scopri chi sei, cerca chi sai, un bacio, un chupito», Maga Norma e la lettura dei tarocchi ed ancora zucchero filato, pop corn e caramelle. Ingresso 5 euro riservato ai soci Arci.

Mercatini
Domenica 24 settembre nuova edizione del Bunker Big Market, il Market-Place di Torino nato dall'esigenza di creare periodicamente un punto di aggregazione alternativo per persone di tutte le età, dagli adulti ai bambini. Big Market è da intendersi come un vera e propria esperienza attraverso l'incontro di nuove persone e la scoperta di nuovi oggetti, suoni e sapori. L'ingresso al Big Market è libero a tutti. Chiunque può entrare a fare un giro tra gli stand dove potrà trovare di tutto, dall'hand-made al vintage, dai pezzi original al second hand, ma anche sneakers, gioielli e un'area completamente dedicata al food. L'evento si svolgerà presso il Bunker, all’interno degli spazi di via Paganini riconvertiti già da diversi anni in un centro culturale indipendente, dove coesistono arte, orticoltura urbana, sport, ma anche clubbing e sperimentazione di ogni genere. Big Market non è solo un appuntamento per comprare, vendere o scambiare, ma un vero e proprio viaggio attraverso passato, presente e futuro. Informazioni: artemide.torino@gmail.com.

Nei dintorni
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, il 23 e 24 settembre il castello e il parco di Racconigi offrono numerose iniziative alla scoperta della splendida natura che circonda il castello e l’occasione di vivere la suggestiva atmosfera notturna. Sabato 23 apertura straordinaria serale fino alle 22.30 (ingresso scontato castello e parco € 1 a partire dalle 19) e un pomeriggio alla scoperta delle specie volatili che nidificano nel parco del Castello. Domenica 24 settembre: nuovo appuntamento con «Biscotti da Re», attività inserita nell’ambito di «Reali Sensi, il gusto.» Nella suggestiva cornice della pasticceria delle cucine ottocentesche, guidati da un’esperta pasticcera, adulti e bambini (dai 6 anni in su, accompagnati dai loro genitori) potranno imparare partecipare a un laboratorio di pasticceria e imparare a preparare bellissimi biscotti che potranno gustare al termine del laboratorio.