16 dicembre 2018
Aggiornato 13:00

Il nuovo volto di piazza Benefica: un'aiuola al posto della «fontana della discordia»

La contestatissima opera di Costas Varotsos è migrata ai giardini Grosa, nei pressi del grattacielo Intesa Sanpaolo. Al suo posto è comparsa oggi un'aiuola verde temporanea, in attesa del progetto definitivo di riqualificazione
Piazza Benefica
Piazza Benefica (Diario di Torino)

TORINO - Continua la trasformazione di piazza Benefica. Questa mattina, sabato 23 settembre, gli operai si sono messi a lavoro per regalare ai residenti una nuova e verdissima aiuola, posizionata nello spazio dove, fino a poco tempo fa, troneggiava la fontana di vetro di Costas Varotsos. La contestatissima opera dello scultore greco è migrata ai giardini Grosa, nei pressi del grattacielo Intesa Sanpaolo e sembra che i residenti di Cit Turin non ne sentiranno affatto la mancanza. Sono stati proprio loro a chiedere a gran voce lo spostamento della "Totalità", inaugurata nel 1999 eppure, forse, mai del tutto accettata. In molti oggi si dicono soddisfatti di non vedere più il «pericolante mostro di vetro», con o senza impalcature. 

LAVORI - Le opere di riqualificazione di piazza Benefica, al secolo piazza Luigi Martini, procedono quindi a passo lento ma in costante dialogo con i cittadini. L'aiuola verde che ora si vede al posto della fontana, seppure temporanea, risulta comunque un primo passo nella giusta direzione e fa contenti i residenti dell'elegante Cit Turin. Intorno alla data di fine lavori invece aleggia ancora un'aura di incertezza. A farsi carico del progetto di riqualifica è l'assessore all'Ambiente Alberto Unia che, già durante l'estate, ha comunicato la volontà di incontrare i comitati di quartiere per portare avanti un progetto partecipato, apprezzato da chi vivrà la piazza quotidianamente.

Aiuola di piazza Benefica

Aiuola di piazza Benefica (© Diario di Torino)