17 dicembre 2018
Aggiornato 13:00

Chiede due sopralluoghi ma la preside viene ignorata: crolla un pezzo d’intonaco, scuola chiusa

L’istituto tecnico Quintino Sella di via Montecuccoli rimarrà chiuso fino a quando non sarà messo in sicurezza. Intanto gli studenti staranno a casa e poi, probabilmente, faranno lezione all’Alvar Aalto di via Braccini
L'istituto Quintino Sella
L'istituto Quintino Sella (Google Street View)

TORINO - Da metà dicembre dell’anno scorso, da quando cioè si è insediata la nuova dirigente scolastica Marcellina Longhi, sono stati chiesti due sopralluoghi ai tecnici comunali per verificare in che condizioni fosse la struttura che in via Montecuccoli, alla spalle di piazza Solferino, ospita l’istituto tecnico Quintino Sella. Tentativi vani sia a dicembre che ad aprile perché nessuno si è mai presentato in sede. E ieri si è visto il risultato: intorno a mezzogiorno si è staccato un pezzo d’intonaco in uno degli uffici. La preside non ci ha pensato due volte e ha mandato tutti gli studenti a casa.

INTERVENTI URGENTI - Solo ieri dopo la caduta dell’intonaco i tecnici si sono presentati in via Montecuccoli e l’ispezione avrebbe accertato la necessità di interventi urgenti nella struttura e in particolare la messa in sicurezza del secondo piano. Per mettere tutto a posto da oggi i 400 studenti non potranno più entrare a scuola e, se per il momento resteranno a casa, è molto probabile che una soluzione temporanea potrebbe essere il trasferimento in via Braccini dove c’è l’Alvar Aalto che fa parte dello stesso polo didattico.